auto elettriche

Auto elettriche, la Germania diventa il primo mercato in Europa!

auto elettriche

Norvegia scavalcata e Germania al primo posto. Ecco come cambia la classifica legata al mercato europeo delle auto elettrificate, ovvero quello che comprende sia le 100% elettriche e le ibride. È quanto dichiarato da un comunicato dell’Automotive News Europe, in cui è stato precisato come le vendite di tali auto ecologiche in Germania, secondo i dati diffusi dall’Acea, hanno fatto registrare un incremento pari al 70%, toccando quota 17574 vetture nei primi tre mesi dell’anno.

Protoscar presenterà Lampo2 a Ginevra

Protoscar_Lampo_Done

Al Salone di Ginevra 2009 l’azienda svizzera Protoscar aveva presentato un modello all-electric, la concept car Lampo, una cabriolet sportiva alimentata da due motori elettrici Brusa montati sia sulle ruote anteriori che posteriori, in grado di spingere la vettura con una potenza accumulata pari a 268 CV.

Al prossimo Salone dell’Auto di Ginevra, in programma nel marzo 2010, Protoscar presenterà la nuova versione, Lampo2 che avrà, rispetto alla versione presentata all’inizio dell’anno, una migliore aerodinamica, un peso ridotto e diverse modalità per la ricarica.

Nissan prepara la batteria del futuro

tn_nissan-leaf_hi_001

Nissan è rimasta leggermente nell’ombra in questo periodo in cui hanno iniziato a diffondersi a macchia d’olio le auto con propulsione ibrida, ma lo ha fatto perchè si sta già concentrando su quello che sarà molto probabilmente il futuro: ossia l’elettrico.

Secondo Nissan bisogna pensare solamente alla propulsione elettrica come alternativa al classico motore termico, anche perchè le ibride sfruttano comunque pur sempre i motori tradizionali.

Renault Fluence Zero Emission

Renault-Fluence-ZE-7

Pochi giorni fa Renault propose un teaser di quattro nuove auto elettriche, e ora abbiamo i nomi e qualche dettaglio in più, perlomeno su quella che sembra dover essere la prima ad arrivare dai concessionari, nel 2011.

Le quattro auto si chiamano Twizy Z.E. Mini, Twizy Z.E. Coupe, Kangoo Z.E. e Fluence Z.E., che è quella di cui vi parliamo ora, presentata poche ore fa al Salone di Francoforte 2009. Ovviamente la sigla Z.E. sta ad indicare il nome della gamma di auto elettriche di Renault, ossia Zero Emission.

Renault Zero Emission a Francoforte

Renault-EVs-0

Renault ha pubblicato un’immagine alquanto strana per anticipare la propria linea di Zero Emission che presenterà al Salone di Francoforte 2009, in data 15 settembre, è infatti stata pubblicata online una foto che ritrae le quattro proposte di Renault per quanto riguarda i veicoli poco inquinanti.

Dall’immagine ovviamente non si può capire molto, ma si possono fare delle considerazioni: per esempio quella sull’estrema sinistra sembrerebbe essere una piccola macchina in grado di ospitare un solo passeggero, estremizzando così il concetto di veicolo urbano.

Kumho Fortis, motori elettrici nelle ruote

kumho-fortis-1

La Kumho, azienda coreana produttrice di pneumatici per auto, ha deciso di far sbizzarrire il suo designer, Rob Dolton, tra l’altro formatosi nel settore design Fiat, dandogli il compito di immaginare come saranno le auto del futuro, ovviamente con un occhio di riguardo alle gomme.

Così Dolton ha creato il Fortis, un crossover 3 porte spinto unicamente da motori elettrici, ben 4, uno per ciascun pneumatico, e ciascuno in grado di produrre 100 CV.
Il designer promette la trazione ottimale per ogni tipo di superficie in quanto la ruota potrà anche cambiare aderenza, così come potrà essere cambiata in ogni momento la trazione del SUV, passando dalla trazione integrale, a quella anteriore o anche a quella posteriore.

Toyota programma 30.000 auto elettriche per il 2012

716px-toyota_logo_silversvg

Toyota, una delle case automobilistiche che da sempre si dà da fare per mantenere un buon compromesso tra le auto e l’ambiente, è stata colta in contropiede questa volta dalle sue concorrenti giapponesi, per quanto riguarda il mercato delle auto elettriche.

Come sappiamo Toyota è stata la prima produttrice di automobili a portare sul mercato un’auto ibrida, la famosa Prius, che ormai sta avendo successo anche in Europa ed in Italia. E così, con il sopravvento di auto come la prossima Chevrolet Volt e vedendo i piani di Mitsubishi, anche Toyota ha deciso di passare alle elettriche.

Auto elettriche silenziose, un problema serio soprattutto in Giappone

safe_and_sound_toyota_prius_main630-0703

Quello che è nato in Giappone è un problema che a primo impatto potrebbe sembrare stupido ma se ci riflettiamo sopra non lo è poi così tanto. Stiamo parlando del problema che nasce dal momento che le auto ibride ed elettriche, che vanno per la maggiore ora nel paese asiatico, non producono alcun rumore soprattutto alle basse velocità, rendendosi in pratica poco individuabili.

Se stiamo passeggiando e ci si avvicina un’auto elettrica non la sentiremo assolutamente con l’udito, e questo è un grande problema, fatto notare anche da un autista dei ministri giapponesi.

VW e BYD insieme per le ibride e le elettriche

volkswagen-twin-drivee

Il gruppo Volkswagen guarda sempre di più alle alternative possibile al motore termico. Sono già stati fatti molti passi avanti con la tecnologia Blue Motion di VW ma ora la casa tedesca vuole spingersi più in là.

Volkswagen ha siglato nella giornata di ieri un patto di intesa con la casa cinese “Build your dreams” (Costruisci i tuoi sogni) o come dovrebbe chiamarla Toyota, Copia i tuoi sogni. Infatti la BYD è diventata popolare soprattutto per aver clonato quasi alla perfezione due modelli di casa Toyota, la Aygo e la Lexus RX.