Hamilton non vuole paragonarsi a Seb, perché?

Ormai è chiaro che se c’è una lotta aperta per il titolo iridato, questa è chiusa a tre nomi che sono quelli dei due Mercedes che dovranno tenere a bada Vettel, il ferrarista che con i suoi exploit potrebbe mettere a nudo le difficoltà degli avversari. Ecco un video di Hamilton che si allena e le sue dichiarazioni sul paragone con Seb.

Mondiale finito? Lo dicono i bookmakers

Non è un segreto che sulla Formula 1 si facciano scommesse. Ma non siamo ai livelli del calcio dove per ogni match i risultati possibili sono tanti. Nel settore di motori i bookmakers sono convinti che non ci sia variabilità. Perché? Perché c’è la Mercedes e tutto inizia e finisce con lei. 

L’automobile ha emancipato le donne?

Nella giornata dell’8 marzo, quando per gli speciali si vanno a cercare le donne che hanno fatto la storia, fanno capolino anche delle ragazze che all’epoca sono entrate nella storia dei motori e poi nella storia del femminismo. L’automobile, tradizionalmente riservata agli uomini, ha contribuito a sfatare qualche mito. 

Donne e motori si può ancora dire

Per la festa della donna, su un portale di motori, non si dovrebbe parlare delle donne al volante anche se le statistiche dicono che non sono più un pericolo come una volta. O comunque non sono più un pericolo costante. Quel che sappiamo invece è che sono sempre più pratiche e avvezze ai lavori da uomini. 

Monza va avanti anche senza la Formula 1

Che la Formula 1 sia in crisi è poco ma sicuro ma che a farne le spese debba essere anche un circuito nostrano, no, questo non va bene. Lo sanno sia la Sias che Francesco Ferri che è il direttore della società che gestisce l’autodromo. È lui ad aver rilasciato delle dichiarazioni che fanno sperare che tutto in futuro vada per il meglio. 

Multe notificate in ritardo, non vanno mai pagate

Sappiate che le infrazioni del Codice della Strada, quando ci sono i sistemi di controllo automatici, sono scoperte seduta stante. Più di una volta ci è capitato di riflettere sull’infallibilità degli autovelox. Se però poi la multa è molto lenta e l’infrazione notificata oltre il tempo massimo, allora non si deve pagare. 

Todt, la Ferrari è stanca e non malata

Todt non è uno tenero e si sapeva ma quello che ha detto della Ferrari sembra offuscare tutti gli sforzi che il Cavallino sta facendo per cambiare marcia. Ecco cosa ha detto il presidente della FIA di una squadra che ha conosciuto bene e da vicino.