Michael Schumacher in Superbike: quando la passione per la velocità non ha età

michael schumacher in superbike

E’ proprio vero la velocità è come uno stupefacente, da assuefazione e starne lontani è difficile e doloroso. Sara questo il caso di Michael Schumacher, che a 39 anni vuole passare alle moto? Già lo scorso anno lo si era visto quasi in incognito in sella ad una moto durante alcune gara di un campionato tedesco, quest’anno è stato avvistato più volte in sella a bolidi su due ruote a fare test in giro per l’Europa, compresa una Ducati da MotoGp. Il pilota tedesco ha già partecipato anche ad una gara di endurance della durata di otto ore per il campionato FIM World Endurance Championship

La notizia di oggi non lascia dubbi, Honda offre al sette volte campione del mondo un posto per competere al prossimo mondiale Superbike. Questo è quanto ha affermato Carlo Fiorani, Responsabile per Honda Europa del comparto racing, alla Gazzetta dello Sport.

La Supercar di Barbie? Una Pagani Zonda Roadster tutta rosa

pagani zonda pink

Il mondo è bello perché vario…ma a volte sembra avariato. Sarebbe curioso sapere chi è il proprietario e soprattutto cosa lo ha spinto a scegliere il colore rosa per la sua Pagani Zonda Roadster, un gioiello della tecnica, costruito artigianalmente, dal prezzo di oltre 700.000 euro.
Sicuramente un personaggio bizzarro ma dal palato fine, visto che la Zonda è una delle auto di serie più vicine per prestazioni ad una vettura da corsa.

Al di là del prezzo, sono impressionanti i dati tecnici di questa auto che nasce, da padre argentino Horacio Pagani, nella terra dei motori, Modena.

La Zonda non lascia molto all’immaginazione, basta uno sguardo per capire che si tratta di una automobile unica; il design è estremamente Racing, vista da qualsiasi angolazione trasuda sportività e l’associazione mentale con le auto da corsa è inevitabile.

Internet anche in auto

E’ una conseguenza inevitabile, la nostra quotidianità è legata a doppio filo con la grande rete. Troppi gesti comuni, dalla ricerca di un numero di telefono o al reperimento di una qualsiasi informazione avvengono in maniera istintiva sul web.

Al momento solo pochi pionieri del tuning hanno realizzato e montato in auto i cosiddetti CAR PC e con adattatori USB, provvisti di sim telefonica hanno portato internet nelle loro auto.

Tecnologie del prossimo, vicino, futuro. Car2Car by Volkswagen

E’ affascinate potere dare uno sguardo alla tecnologia che oggi ci sbalordisce e domani sarà nostra compagna abituale durante gli spostamenti in auto. Basti pensare al clamore e allo scetticismo di quando oltre dieci anni fa si prospettava la possibilità di avere un navigatore satellitare sul cruscotto che guidasse, orientandoci, i nostri spostamenti.
Circa quattro anni fa Volkswagen annuncio gli inizi di uno studio sulla creazione di un protocollo di comunicazione universale, tra veicoli di qualsiasi marca, rivolto ad aumentare la sicurezza scambiando in tempo reale informazioni e avvisi su potenziali situazioni di pericolo a tutti i veicoli nelle vicinanze.

Giulietta e Romeo, tresca amorosa? No accordo al vertice dell’Automotive

logo della mercedes

E’ il nome in codice dell’accordo che vede la partnership dei due grandi e storici marchi del comparto automobilistico mondiale, il gruppo Daimler con Mercedes Benz e il marchio inglese Aston Martin di proprietà di un gruppo di investitori arabi.

Giusto in un recentissimo articolo avevamo parlato di un’altra alleanza tra BMW e Mercedes e oggi stesso sono stati pubblicati i termini dell’accordo Giulietta e Romeo.

Un accordo inziale era stato prospettato dalle parti con un investimento da venti milioni di euro, l’accordo definitivo cambia il target e la cifra che da valore a questa partnership è di ben trecento milioni di euro. Quindi si fa sul serio.

Economie di scala, BMW e Mercedes creano un gruppo d’acquisto

logo del marchio bmwChi l’avrebbe mai detto che i principali antagonisti del mercato automobilistico europeo decidessero di unirsi, con un accordo di joint purchasing, per contenere i costi di produzione e far fronte al particolare momento di crisi economica in cui versa attualmente il comparto auto.

BMW aveva già ventilato un accordo con Alfa Romeo, mettendo a disposizione i punti di vendita Mini negli Stati Uniti per la commercializzazione delle auto della casa di Arese, oltre ad una collaborazione tecnica nella produzione dei due marchi.

Calendario 2009: Hot Car Wash

Il calendario Hot car wash, per i fanatici della pulizzia dell\'auto

Quale miglior giorno che un lunedi mattina per publicare un bel calendario? e prontamente, ecco i dodici bollenti scatti di “Christ AG“, dedicati a chi, della cura dell’auto, ne fà un passione.

Asta da capogiro

bugatti_type_57sc

Avevamo già parlato dell’esclusivo evento di Pebble Beach a Monterey in California. L’evento prevedeva diverse gare di bellezza, nelle quali hanno primeggiato delle Alfa Romeo d’epoca, e una vendita all’incanto di automobili pressoché uniche.

Settimana di record e non solo olimpici.
Quest’anno infatti è stato battuto il record assoluto delle precedenti aste a Pebble Beach, la vettura autrice del record è una Bugatti Type 57 SC bicolore del 1937 nella variante Atalante, forse la più estrosa creatura uscita dalla matita di Jean Bugatti e realizzata in soli 47 esemplari.

La Bugatti Atalante, della collezione Williamson, è stata battuta alla cifra astronomica di 7.9 milioni di dollari.

Pensieri sotto l’ombrellone

immagine crash test audi vs fiat

Il caldo si sa, rallenta un po’ le funzioni cerebrali e iniziano a svolazzare pensieri strani…ma t’immagini uno scontro frontale tra la Audi Q7 e la Fiat 500?

Evidentemente sotto un ombrellone simile al nostro saranno stati anche gli organizzatori tedeschi di un crash test decisamente impietoso proprio tra il panzer tedesco e la nostra piccola utilitaria.

Questo bizzarro test è stato condotto da una rivista di settore tedesca, che si è presa la briga di dimostrare che nonostante la Q7 avesse ottenuto “solo” quattro stelle nella valutazione ENCAP, si sarebbe dimostrata molto più sicura per i suoi occupanti rispetto alla 500 che di stelle ne ha ricevute cinque.

Super Tuning Brabus

brabus_rocket

Lo slogan della Brabus è decisamente sadico, “se chiedi quanto costa…non te lo puoi permettere”.

Ma cinismo a parte, Brabus è senza dubbio il miglior preparatore di auto di serie d’Europa.

Bodo Buschmann, assieme al suo ex socio Brakmann, ha iniziato nel 77 l’attività di tuner in Germania.

Modificando, all’inizio degli anni 90, le vecchie Mercedes W124, il cui solido telaio consentiva esperimenti anche estremi, Brabus ha raggiunto la notorietà anche al di fuori dei confini tedeschi; inanellando una lunga lista di record che è iniziata nel 1996 con il record di velocità per una berlina omologata, ben 330 km/h con una Mercedes E V12.

Oggi i marchi sui quali la produzione Brabus si basa sono Mercedes, Smart e Maybach.

La storia commerciale di Brabus è strettamente legata a quella della Mercedes, per ogni modello di punta prodotto dalla Stella, Brabus ne fa una versione estrema.

Un bell’esempio della sua produzione, tra l’altro decisamente ben riuscito, è la Rocket.