Gp Brasile: vince Hamilton, ma che sfortuna per Verstappen!

di Gtuzzi Commenta

Il Gp Brasile di F1 finisce nelle mani della Mercedes, che legittima il dominio in tutta la stagione e porta a casa anche il titolo costruttori. Eppure, per 44 giri, il gran premio è stato il regno del pilota olandese Verstappen, che ha letteralmente saltato come dei birilli tutti gli avversari. In “soccorso” di Hamilton, però, è arrivata ancora una volta la dea bendata.

Gp Brasile: Ocon, ma che combini?!

È stato Esteban Ocon, infatti, a mettersi in mezzo tra Verstappen e la vittoria. Durante un tentativo di doppiaggio dell’olandese della Red Bull, infatti, ha provocato un incidente, causando il testacoda di Verstappen e il sorpasso perpetrato ai suoi danni da parte di Lewis Hamilton, neo campione del mondo.

Raikkonen terzo, Vettel sesto

Incredibile, ma vero: Verstappen non si è ancora arreso, visto che in ogni modo ha provato a risollevarsi e ad avvicinare Hamilton, nonostante avesse una vettura ricca di danni. Un altro buco nell’acqua per la Ferrari, a cui non può decisamente bastare il gradino più basso del podio conquistato da Kimi Raikkonen. Deludente sesto posto per Vettel, che in questo finale di stagione, ha guidato davvero al di sotto di ogni tipo di aspettativa, commettendo in alcuni casi degli errori da vero e proprio principiante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>