SSC Tuatara, il record di velocità non è ancora tuo

di Gtuzzi Commenta

Ancora una volta ci ha provato, eppure il risultato finale non è stato di certo quello messo in preventivo. Stiamo parlando della supercar a stelle e strisce SSC Tuatara, che ancora una volta ha tentato di far segnare il primato di auto più veloce in tutto il globo, ma non è stata in grado di completare una simile impresa, anche se stavolta si sono messi in mezzo alcune problematiche.

SSC Tuatara, il tentativo non va a buon fine

I tecnici ci speravano notevolmente, eppure il primato rimane ancora un bellissimo sogno a occhi aperti. Stiamo facendo riferimento alla SCC Tuatara, che ha provato a fermare le lancette dei cronometri in tempo utile per realizzare il nuovo record del mondo, senza tuttavia riuscirci. Il primato, in questo caso, non è arrivato per via del fatto che sono emersi alcuni inconvenienti impossibili da superare. Primo fra tutti il maltempo, dal momento che le cattive condizioni meteo hanno reso impossibile puntare al record. Inoltre, diversi problemi tecnici alla vettura non hanno permesso di portare a termine per intero la prova.

Il vero e proprio bolide, che viene costruito dal ben noto marchio che fa capo a Jerod Shelby, il fondatore, aveva messo le mani avanti giusto qualche mese fa, quando aveva annunciato di voler tentare un record. Dichiarazioni solo di facciata? Niente affatto, dal momento che, su una strada chiusa nel Nevada, era stata in grado di far segnare la pazzesca velocità di 523 chilometri orari, con una media sul doppio passaggio pari a 508,7 km/h. Nel corso delle settimane che hanno seguito il record, però, ecco che tutti i vari inconvenienti, che hanno messo in dubbio la veridicità della prova. Sembra che la SSC Tuatara non avrebbe mai girato a simili velocità, ma in ogni caso si sarebbe avvicinata tantissimo al nuovo record del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>