Manifiq, megayacht di Mondo Marine

Manifiq è un megayacht di 41 metri, è lo scafo numero 58 di Mondo Marine, il cantiere fondato a Savona nel 1978 da Ferruccio ed Elio Stropiana.

Di Manifiq colpiscono soprattutto i materiali utilizzati, tra cui troviamo per esempio legni esotici pregiati, pelli, corno, madreperla, metalli cromati, marmi e lacche. Come completamento dell’opera abbiamo una stupenda organizzazione degli interni e una costruzione ai massimi livelli.

Manifiq è stato sviluppato dal team di Mondo Marine Engineering. Una delle particolarità dello yacht è l’assoluta mancanza di vibrazioni, ottenuta grazie all’uso di moderne soluzioni tecniche.

Nuovo yacht Azimut 88

Il nuovo Azimut 88 è un motoryacht che presenta delle linee molto eleganti, con una lunghezza totale di 26,80 metri, ma una lunghezza dello scafo pari a 23,98, che fa rientrare dunque lo yacht in questione nella categoria privilegiata delle imbarcazioni.

A studiare e disegnare il concept dell’imbarcazione è stato Stefano Righini, che si è concentrato in particolar modo sugli interni, proponendo soluzioni non propriamente convenzionali.

Nuovo day boat Austin Parker 42

Il nuovo Austin Parker 42 è una barca pensata soprattutto per chi si è stufato delle grandi dimensioni dei motoryacht o per chi non ha più voglia di andare a vela, si tratta in sostanza di una via di mezzo.

Come spiegato da Fulvio De Simoni, il progettista, sono stati usati elementi classici, senza tempo, trasversali alle mode. Si è cercato di dare una linea fluida e pulita alla barca, evitando le ridondanze.

Nuovo yacht Katya Delta Marine

La Delta Marine, azienda specializzata ormai da molti anni nella creazione di megayacht, ha progettato Katya, l’ultima realizzazione della società americana, che è nata negli anni 60 come produttore di pescherecci.

A caratterizzare Katya ci sono tecnologie della progettazione tridimensionale estremamente avanzate, abbinate all’impiego dei materiali compositi.

Il Katya Delta Marine è lungo 46 metri e largo 9,30 metri, e rappresenta il quinto megayacht dislocante di Delta Marine.

Dubai, lo yacht più grande del mondo

Lo yacht più grande del mondo è Dubai, un colosso di 162 metri originariamente commissionato dal Principe del Brunei che per la sua realizzazione aveva scomodato i famosissimi cantieri tedeschi Blohm & Voss i quali, tuttavia, non possono vantarsi di essere stati gli autori dello yacht più grande del mondo.

Lo yacht, infatti, prima che fosse terminato, è stato venduto al sovrano di Dubai che per terminarlo ha preferito optare per un cantiere più vicino, il Platinum Yachts.

Questo superyacht, quindi, è stato trasportato dalla Germania a Dubai.

Evergreen, lo yacht realizzato da Benedetti Sail Divison

evergreen

Il cantiere Benedetti Sail Divison ha terminato lo scorso giugno Evergreen, uno yacht in cui i progettisti sono riusciti a combinare linee che rievocano uno stile classico con confort degni di un superyacht del 21esimo secolo.

Lo yacht è lungo 28 metri e largo 6,65 metri, presenta uno scafo in acciaio e una struttura superiore realizzata in alluminio. Per quanto riguarda la parte meccanica, invece, è dotato di due motori diesel da 875 cavalli che gli consentono di raggiungere una velocità massima di 12,5 nodi.

Amels 171 Limited Edition

amels-177-01

Amels, cantiere navale leader a livello mondiale, ha iniziato la costruzione di Amels 171 Limited Edition, uno yacht che, come si può ben capire dal suo nome, rientra nella linea cosidetta “Limited Edition”, una pratica ideata e adottata dai cantieri Amels nel 2005 e che ha come scopo quello di consentire ai proprietari dello yacht di scegliere ogni minimo dettaglio degli allestimenti interni dell’imbarcazione che andranno poi inseriti in uno yacht già progettato dal cantiere stesso. La pratica, quindi, ha come scopo quello di accontentare tutti quei clienti che desiderano avere uno yach in tempi piuttosto brevi senza però rinunciare a personalizzarlo secondo i propri gusti.

Savarona, il quarto yacht più grande del 2008

Savarona è un megayacht che è stato costruito nel 1931 ad Amburgo dai cantieri navali Blohm & Voss su commissione della signora Emily Roebling Cadwallader, nipote di Giovanni Roebling, l’ingegnere che ha progettato il Ponte di Brooklyn.

La signora Roebling Cadwallader spese buona parte della sua fortuna in questo megayacht che le costò ben 4 miliardi di dollari ma che, tuttavia, decise di vendere nel 1938 al governo turco che lo pagò meno della metà, un milione di dollari circa.

Atlantis II, lo yacht della famiglia Niarchos

Atlantis II è un mega yacht di 115 metri che è stato costruito nel 1981 dai cantieri navali greci Hellenic Shipyards su commissione del magnate delle imbarcazioni e collezionista d’arte Stavros Niarchos, divenuto ricco tra gli anni cinquanta e gli anni sessanta e famoso soprattutto per essere stato il principale rivale del più celebre Aristotles Onassis.

Alfa Nero, il mega yacht con spiaggetta privata

Alfa nero è un megayacht di circa 82 metri che, pur collocandosi al 30° posto nella clasifica dei 100 yacht più grandi del 2008, si distingue tra i suoi concorrenti non per le dimensioni ma per alcune caratteristiche esclusive.

Dan Lenard e di Carlo Nuvolari, i suoi designer, hanno spiegato che era proprio questo il loro intento, quello di riuscire a creare un’imbarcazione che avesse un qualcosa di diverso dalle altre, ma non in termini di misure. Quello che i due ingegneri navali intendevano realizzare, infatti, non era un imponente e colossale palazzo galleggiante ma, bensì, un’imbarcazione che si rivelasse in sintonia con il mare. Gli interni, invece, sono stati curati da Alberto Pinto mentre la costruzione dello yacht è stata affidata ai cantieri olandesi Oceanco.