Le dichiarazioni di Vettel e Raikkonen dopo il podio di Singapore

Vettel e Raikkonen hanno fatto sognare i fan della Rossa ma hanno anche gettato un po’ di scompiglio nella classifica generale della F1 dove si è accorciato notevolmente il divario tra Vettel e Rosberg che adesso si può dire lottino entrambi per il secondo posto nella classifica iridata piloti. 

Foschia a Singapore, GP non a rischio

Gli organizzatori stanno monitorando la situazione ma non hanno modificato il programma della gara Si è però deciso di distribuire lo stesso tra il pubblico una serie di protezioni, le tanto declamate mascherine. Saranno inoltre intensificate le postazioni di soccorso. 

Hamilton a una vittoria da Senna, una lotta non ad armi pari

Lo dice anche Hamilton che adesso potrebbe gioire della splendida stagione che sta vivendo con la Mercedes: se Senna fosse vissuto più a lungo, avrebbe avuto una serie di successi superiore a quella che adesso Lewis ha in bacheca. Ma intanto è così: Hamilton è ad una vittoria da Senna. 

Force India vuole un podio in Messico

Man mano che il titolo Mondiale diventa più certo, ci sono delle scuderie e dei piloti che vogliono dire la loro, mettere una firma almeno su uno dei gran premi in programma fino alla fine della stagione. La pensa così, ad esempio, la Force India. 

Condizioni estreme a Marina Bay per il GP di Singapore

Gutierrez ha già testato il circuito di Singapore e ne parla come di una pista dove le condizioni in cui si corre possono essere considerate estreme. La sua dichiarazione a ferrari.com e una nota degli organizzatori del GP di Marina Bay che parlano dell’alto livello d’inquinamento.

La Ferrari si prepara a Singapore

Il circuito di Singapore sarà illuminato dalle stelle delle F1 ancora una volta. Su questa pista dove si corre in notturna, si daranno battaglia tutti i piloti e le loro ambizioni. Ecco come la Ferrari si prepara all’evento anche se i trascorsi, specie per Raikkonen, non sono dei migliori. 

Verso Singapore con Raikkonen e Rosberg

Sono loro i comandanti in seconda della scuderia, quelli che devono supportare il pilota di punta e possono sperare di vincere qualcosa. Loro malgrado. Esageriamo naturalmente ma in questo percorso di avvicinamento a Singapore ci piaceva carpire i pensieri di Raikkonen e Rosberg. 

GP Singapore F1 2011: trionfa Vettel davanti a Button, Alonso quarto

Sebastian Vettel ha conquistato la nona vittoria stagionale nel Gran Premio di Singapore 2011 di Formula 1, al termine di una gara dominata. Il pilota tedesco della Red Bull è partito in pole position ed è rimasto primo per tutto l’arco della corsa, abbassando il suo ritmo solamente nel finale di gara, permettendo il recupero di Jenson Button.

L’inglese della McLaren negli ultimi giri guadagnava 1-2 secondi al giro su Vettel, ma il tedesco ormai bi-campione del mondo ha saputo controllare il vantaggio accumulato. Vettel ha davvero dominato la gara, a parte l’ultimo arrembaggio di Button, la vittoria del tedesco non è mai stata in discussione.

Qualifiche F1 Singapore 2011: Vettel in pole davanti a Webber, Alonso quinto

Sebastian Vettel ha conquistato la pole position anche nelle qualifiche del GP di Singapore 2011 di Formula 1. Si tratta della pole numero 11 in stagione per il campione tedesco, la numero 25 in Red Bull su 50 Gran Premi, e la numero 26 in carriera.

Vettel ha fatto registrare il tempo di 1’44.381 nella Q3, risultando più veloce del compagno di squadra Mark Webber di 4 decimi. L’australiano nell’ultimo tentativo ha sopravanzato le due McLaren.

Terza sessione prove libere F1 Singapore 2011: Webber precede Button

Nella terza e ultima sessione di prove libere del Gran Premio di Singapore 2011 di Formula 1, il più veloce è stato Mark Webber su Red Bull, che ha girato in 1’46.081, facendo segnare così il miglior tempo dell’intero week-end.

Appena dietro l’australiano però c’è Jenson Button, a soli 27 millesimi di secondo con la sua McLaren. Gli unici altri due che mantengono distacchi umani sono Sebastian Vettel e Fernando Alonso.