Pneumatici: inizia l’era dell’etichettatura

di t-punch Commenta

Anche i pneumatici avranno le etichette come gli elettrodomestici con l'indicazione sulla loro classe di efficienza

Sta per scattare una nuova era per i pneumatici. Ancora due giorni e dal 1 novembre tutti i pneumatici fabbricati dal 1 luglio di quest’anno dovranno essere accompagnati da un’etichetta chiara che indichi i valori di resistenza al rotolamento, il rumore generato da questo e l’aderenza sul bagnato, nonché alcuni valori sulla loro efficienza e impatto ambientale ed economico.
Questa novità tende a migliorare la sicurezza stradale e l’efficienza indirizzate al risparmio sia economico che ecologico.


Si sta parlando di milioni di etichette che hanno l’obbiettivo di migliorare il trasporto su gomma, sia dei passeggeri che delle merci. Da etichettare non saranno infatti solo i pneumatici delle autovetture, ma anche quelli di furgoni, autotreni e pullman. Si intende così avvantaggiare i pneumatici che abbiano un rotolamento migliore e che consentano minori consumi di carburante ma che siano anche poco rumorosi. I clienti così saranno in grado di acquistare i pneumatici anche in base a questi parametri, con conseguente responsabilizzazione dell’usufruitore e non solo dell’azienda.

Obbligo gomme invernali o catene

È un’autentica rivoluzione dunque anche per la mentalità dell’acquirente che vedrà sull’etichetta le varie classificazioni di efficienza energetica con la categoria A, B e le altre proprio come oggi viene utilizzata per la vendita di elettrodomestici. Dall’etichettatura sono escluse per il momento le moto, i pneumatici riciclati, quelli off road professionali, quelli da gara, quelli per impiego temporaneo e altri settori particolari, elencati nel sito web appositamente creato all’indirizzo www.pneumaticisottocontrollo.it
Soddisfazione da parte del Direttore di Assogomma Fabio Bertolotti, l’associazione che rappresenta gli addetti al settore, che sottolinea i vantaggi per il consumatore e le sue scelte, prese ora in piena responsabilità con un’informazione completa e chiara.
L’etichetta segnalerà sette classi di merito per la resistenza al rotolamento e l’aderenza su bagnato, dalla A, la più efficiente alla G. Solo i pneumatici fabbricati prima di luglio saranno esenti dall’etichettatura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>