MotoGp Siverstone 2010: Troppo Lorenzo, vittoria in solitaria e fuga mondiale

di Gianluca Commenta

MotoGp Inghilterra 2010, Troppo Lorenzo, senza Rossi nessuno riesce ad impensierire lo spagnolo che chiude con 7 secondi di vantaggio si Dovizioso e allunga in attica mondiale...

Al via di Silverstone, gran premio di inghilterra 2010, oltre al solito Rossi manca anche Hiroshi Aoyama, infortunatosi nel warm up di questa mattina.
Ormai è chiaro che Lorenzo è il primo candidato alla vittoria mondiale e oggi lo spagnolo Yamaha ha deciso di dimostrarlo anche agli scettici con una prova maiuscola, primo dall’inizo alla fine del gran premio. Al traguardo Andrea Dovizioso, secondo, accuserà quasi sette secondi di distacco.


“Il Dovi” sulla sua Honda ufficiale è autore di una grande prestazione. Costanza e resistenza mentale sulla pressione degli inseguitori (De Puniet e Hayden) gli permettoni di festeggiare il suo quarto podio stagionale e la seconda posizione in classifica generale.
Il gradino più basso del podio è tutto del debuttante Ben Spies. Il campione del mondo Superbike recupera su De Puniet e Hayden, in lotta per la terza piazza, ed a poche curve dal traguardo superara prima il francese e poi il connazionale. Per Spies è il primo podio in MotoGp mentre per Hayden l’ennesimo quarto posto. Campioni del mondo Superbike non si diventa per caso ed il texano è un vero talento, tanto che il prossimo anno, con un pò di esperienza in più, potrebbe essere già al livello dei primissimi.

Marco Simoncelli in azione durante Silverstone 2010

Capitolo a parte per Casey Stoner, l’australiano ha un ritmo gara simile a quello di Lorenzo ma una pessima partenza lo costringe a rimontare ben 8 posizioni, dalla 13° alla 5°. Un risultato chiaroscuro, pochi punti per tanta fatica ma l’australiano sembra tornato quello di un tempo.
Applausi anche per Marco Simoncelli che su Honda Gresini chiude settimo (migliore risultato in MotoGp) davanti a Dani Pedrosa, in netta difficoltà per tutto il gp.
Silverstone da dimenticare invece per Marco Melandri e Loris Capirossi. Il primo cade al termine del primo giro mentre Loris a poche curve dal traguardo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>