MotoGp Mugello 2010: Un super Pedrosa vince il gran premio d’Italia

di Gianluca Commenta

Al Mugello trianfa Dani Pedrosa, primo dall'inizio alla fine. secondo posto per il leader del mondiale Jorge Lorenzo...

Manca Valentino Rossi ma lo spettacolo della MotoGp al Mugello è sempre incredibile. Prima dell’inizio della gara, il dottore si collega dall’ospedale in diretta con Italia 1: “Ora sto bene. Ringrazio tutti i tifosi e i piloti che mi hanno lanciato messaggi. L’incidente? Sono stati momenti difficili, ma il morale è alto, ho scoperto di avere un bel rapporto con la morfina… L’operazione è andata benissimo, mi accudiscono come uno di famiglia, la frattura è stata riallineata, domani facciamo un’altra parte di operazione e poi bisognerà aspettare per cominciare la riabilitazione, l’importante è che potrò tornare al 100%.

Ho riguardato l’incidente, ho capito subito che mi ero fatto male, ho avuto paura, ma ora sto meglio. La gara? Spero che non vinca nessuno…” . Poi, sempre via telefono, un saluto a tutti i tifosi presenti al Mugello.

Nella prima giornata senza il pluricampione del Mondo ci pensa Dani Pedrosa a fare il fenomeno. Lo spagnolo, autore ieri della Pole, scatta con la solita partenza a razzo rimanendo in testa alla corsa dalla prima all’ultima curva grazie ad un ritmo di gara che, sinceramente, sorprende un pò tutti. A essere sorpreso più di tutti è sicuramente Jorge Lorenzo, leader del mondiale, che prima della corsa ha voluto salutare il compagno di team: “Everyone can feel the pain, but not everybody can be a legend”. Lo spagnolo della Yamaha ha dovuto arrendersi alla superiorità della Honda, competitiva anche con Dovizioso, terzo all’arrivo.

Dietro a primi tre da sottolineare la splendida prova di Marco Melandri che dalla 14° posizione risale fino alla 5°, beffato solo all’ultimo giro da Casey Stoner che gli “soffia” la medaglia di legno. Veramente notevole la prova dell’italiano e spettacolare la bagarre tra lui, Stoner e de Puniet.

In un mondiale che, orfano di Rossi, sembrava già scritto a favore di Jorge Lorenzo, Pedrosa, con la netta vittoria di oggi lancia un messaggio importante: il mondiale è ancora aperto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>