Lotus Exige LF1 in edizione limitata

di Alessandro Bombardieri Commenta

La Lotus ha realizzato la Exige LF1 in edizione limitata in 81 esemplari, come le vittorie ottenute dal marchio inglese nella propria storia in Formula 1.

La livrea è nera, con particolari rossi, come ad esempio le pinze dei freni, gli spoiler, mentre i cerchi dorati sono da 17 pollici all’anteriore e 18 al posteriore. Sotto al cofano c’è il 3.5 V6 di origine Toyota, rivisto con un compressore e capace di 350 CV.

La Exige LF1 sarà presentata al pubblico nella seconda settimana di giugno, al Canary Wharf Motorexpo di Londra, e a Le Mans, ma sarà presente anche a Goodwood, dove sarà esposta dal 26 al 29 giugno.

Circa un anno fa è stata presentata la Lotus Exige S Roadster, che propone un classico tetto in tela, della coupé da cui deriva riprende il motore 3.5 V6 volumetrico da 350 CV a 7.000 giri e 400 Nm a 4.500 giri, in grado di far accelerare l’auto da 0 a 96 km/h in 3,8 secondi, mentre lo 0-160 km/h viene coperto in appena 8,5 secondi. La velocità massima che può raggiungere la Exige S Roadster è di “appena” 233 km/h, contro i 274 km/h della versione coupé.

LOTUS EXIGE S

Di serie la Lotus Exige S Roadster monta un tradizionale cambio manuale a sei marce, ma come optional è possibile avere il sequenziale Sps con comandi al volante. Secondo i dati rilasciati dal Costruttore inglese, la nuova Lotus Exige S Roadster ha emissioni di 236 g/km di CO2.

A richiesta è disponibile anche il pacchetto Race, che comprende sospensioni pensate specificamente per l’utilizzo in pista e il sistema launch control con una logica di funzionamento più aggressiva. Come già anticipato anche dalle ultime indiscrezioni, l’abitacolo sarà disponibile in due diverse varianti, una più orientata al comfort e l’altra più orientata alla sportività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>