Fiat 500 elettrica: alla scoperta di tutte le caratteristiche

di Gtuzzi Commenta

La nuova Fiat 500 elettrica è stata lanciata sul mercato anche in una rinnovata versione elettrica, in grado di garantire un’autonomia pari addirittura a 320 chilometri. Il prezzo a cui è stata proposta questa nuova variante si aggira intorno ai 24900 euro per quanto riguarda la versione base e ci sarà spazio pure per l’incentivo statale e la rottamazione.

Fiat 500 elettrica: che fascino!

Dal punto di vista della tradizione, è innegabile come siano ben poche le auto che possono vantare un fascino come la Fiat 500: la prima volta sul mercato nel 2007 e, da quel momento in poi, un percorso di crescita che non si è mai arrestato, nemmeno per un attimo. Si tratta del primo modello in tutto e per tutto elettrico, che è stato realizzato a partire da una piattaforma mai vista in precedenza.

In confronto alla 500 che si è potuta ammirare sul mercato fino ad ora, la nuova versione elettrica può contare su un ingombro leggermente maggiore, con 6 centimetri in più sia in lunghezza che in larghezza, ma pure il passo è stato modificato, con 2 centimetri in più. Sotto il profilo del design, invece, la parte frontale della vettura appare certamente un po’ meno sfuggente, con le fiancate che si caratterizzano per avere una maggiore dinamicità.

Interessanti anche i cambiamenti negli interni, con diverse soluzioni modulari portaoggetti che sono state poste tra i due sedili anteriori, in cui prima era stato collocato il tunnel del cambio. Rinnovata pure la plancia, che ospita ora un nuovissimo dispositivo di infotainment UConnect 5, che può contare sulla presenza di un display touch ad elevata definizione da 10.25”.

Un particolare a cui va posta più attenzione è ovviamente il nuovissimo powertrain della nuova Fiat 500 elettrica, che può vantare la presenza di un propulsore caratterizzato da una potenza pari a 87 kW, in grado di portare la vettura a raggiungere una velocità massima pari a 150 km/h, con autolimitazione, con uno sprint da 0 a 100 km/h che viene completato in soli 9 secondi.

Sono ben tre le modalità di guida che vengono messe a disposizione: si tratta di quella Normal, Range oppure Sherpa. Quest’ultima, in modo particolare, offre al guidatore l’opportunità di diminuire il più possibile il consumo di energia dell’auto, in modo tale da raggiungere “indenni” la colonnina di ricarica che si trova più vicina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>