Benzina a quota 2,013 euro

Sembra non esserci fine ai nuovi record per il prezzo dei carburanti sul “servito” e la situazione sembra destinata a peggiorare tra due settimane quando terminera la promozione Eni nel week-end. Il monitoraggio ha segnato un massimo per la “verde” di 2,013 euro/litro sempre nel centro Italia dove le addizionali regionali, in particolare in Toscana e Liguria, aggravano ancor di più la situazione, Il diesel è ora a 1,850 euro/litro come prezzo massimo, ma segnato al sud cosi come per il Gpl (0,824 euro/litro).

Il prezzo della benzina è aumentato del 20,9% in un anno

Secondo i numeri diffusi dall’Istat nel mese di aprile si è registrata una crescita dell’inflazione dello 0,5% congiunturale e del 3,3% tendenziale, dovuta in particolare ai continui aumenti dei prodotti derivati dal petrolio.

Quindi nonostante i leggeri cali dei prezzi di benzina e gasolio degli ultimi giorni, i prezzi dei carburanti continuano a rappresentare una voce che influisce negativamente su tutto l’andamento dell’economia del nostro Paese.

Benzina ai massimi storici dal 2008

Nella giornata di ieri il prezzo della benzina ha fatto registrare il nuovo record storico in Italia, arrivando a toccare quota 1,568 euro al litro.

Il precedente record era di 1,560 euro al litro, fatto segnare il 15 luglio del 2008, in piena crisi economica.

Prezzo benzina non segue andamento petrolio

Come sapranno sicuramente bene gli automobilisti il prezzo della benzina non accenna a diminuire nonostante un grande calo nel valore del petrolio al barile, arrivato addirittura sotto quota 70 dollari.

Un mese fa è stato messo a punto un protocollo contro l’impennata del prezzo dei carburanti, ad opera del governo e siglato dai petrolieri, con lo scopo di andare incontro ai consumatori, ma purtroppo non sembra essere cambiato ancora niente.

Sconti carburante in autostrada dal 24 maggio

Partirà lunedì prossimo, il 24 maggio 2010, la promozione “Prezzo Amico” in autostrada, che prevede ulteriori sconti sui caruburanti nelle stazioni di servizio autostradali, ovviamente effettuando il rifornimento al self service.

Invece del classico sconto di 3 centesimi a litro di carburante, dal 24 maggio si potrà beneficiare di uno sconto di 6 centesimi su ogni litro di benzina o gasolio, grazie ad un investimento da 5 milioni di euro di Autostrade per l’Italia.