Auto usate, nasce il sistema certificato

Comprare auto usate per gli italiani è sempre più comune. Per ragioni economiche i nostri concittadini preferiscono affidarsi all’usato e non hanno molto interesse a che sia certificato. L’importante è che la trattativa non sia nelle mani dei concessionari ma sia tra i privati. Ecco il nuovo sistema per riportare i consumatori dai concessionari. 

Le auto usate più affidabili sono quelle tedesche

Un rapporto di DEKRA spiega quali sono i difetti più comuni nelle auto usate e stabilendo una classifica delle auto maggiormente affidabili, anche nell’usato, a distanza di tempo, spiega che le migliori sono le tedesche, prime tra tutte le Mercedes.

Auto usate in calo nel primo semestre 2014

auto-usate-scelta-acquisto

Mentre le vendite di auto nuove sono aumentate leggermente grazie soprattutto agli acquisti delle aziende, non va tanto meglio la situazione nel mercato delle auto usate, in calo nel primo semestre dell’anno in corso, secondo i dati elaborati dall’Osservatorio CarNext.

Consigli utili per comprare auto usate

comprare-vendere-auto1

Comprare un’auto usata può essere un ottimo metodo per risparmiare diverse migliaia di euro, ma non si tratta di un’operazione priva di rischi. In questa breve guida vediamo quali sono i consigli più importanti per l’acquisto di auto usate.

Mercato auto usato febbraio 2013 in aumento

Secondo i dati dell’ultimo bollettino mensile “Auto-Trend”, l’analisi statistica dell’Automobile Club d’Italia che si basa sui dati del PRA, nel mese di febbraio 2013 il mercato dell’auto dell’usato è salito, replicando il trend già registrato anche nel primo mese dell’anno.

In calo nel 2012 anche il mercato auto dell’usato

Le immatricolazioni di auto nuove nel 2012 in Italia hanno fatto registrare numeri così negativi come non si vedevano da oltre 30 anni, ma anche il mercato delle auto usate ha chiuso l’anno con dati inquietanti.

Il totale delle compravendite (comprese le minivolture attivate dai commercianti su vetture in permuta) è stato di 4.125.266, contro i 4.571.182 del 2011, facendo registrare dunque un calo del 9,75%.