Mitsubishi Space Star presentata a Ginevra

di Alessandro Bombardieri Commenta

La Mitsubishi Space Star ha fatto il suo debutto ufficiale al Salone di Ginevra 2013, si tratta dell’erede della Colt, che in alcuni mercati sarà commercializzata con il nome di Mirage.


La Space Star misura 3.710 mm di lunghezza, 1.665 mm di larghezza, 1.490 mm di altezza, con un passo di 2.450 mm e pesa 120 kg in meno della Colt. Dal punto di vista estetico siamo davanti ad un’auto senza grosse novità, in particolare perchè la Casa giapponese deve commercializzare l’auto in un unico modello in tutto il mondo, quindi deve venire incontro a diverse clientele. Tuttavia la versione europea avrà finiture migliori e alcuni elementi come cerchi e colorazioni.

MITSUBISHI ASX GPL

Il peso di appena 845 kg è stato ottenuto grazie all’utilizzo di pannelli in acciaio ad alta resistenza ed anche grazie all’adozione del sistema RISE (Reinforced Impact Safety Evolution) che abbina un frontale ad alto assorbimento di energia e un abitacolo rinforzato. Il Cx è di appena 0,27, risultando uno dei più bassi della categoria. L’abitacolo accoglie cinque passeggeri, il bagagliaio ha una capacità di 235 litri, che possono diventare 912 ribaltando il sedile.

Le motorizzazioni per l’Europa saranno due, entrambe benzina tre cilindri, con cilindrate di 1.0 e 1.2 litri ed entrambi con sistema MIVEC di fasatura delle valvole a variazione continua. Il più piccolo 1.0 ha una potenza di 71 CV e 88 Nm di coppia massima, consumi medi di 4 l/100 km ed emissioni pari a 92 g/km di CO2; il 1.2 da 80 CV e 106 Nm ha consumi medi di 4,2 l/100 km con emissioni di 96 g/km di CO2. Il cambio è un manuale a 5 rapporti o automatico CVT sul 1.2, inoltre sono previsti il sistema Automatic Stop&Go con alternatore ad alta efficienza, il sistema di frenata rigenerativa, gli pneumatici a basso rotolamento da 165/65R14 e 175/55R15.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>