Mitsubishi Colt: dopo il trattamento Rallyart arriva la cura TWR

di Redazione Commenta

Mitsubishi sembra volere seguire questo trend; infatti dopo avere affidato a Rallyart, il compito di allestire..

La piccola Colt Rallyart di casa Mitsubishi potrebbe impreziosire il proprio pedigree, annoverando tra i suoi sviluppatori, oltre il reparto corse giapponese, anche la TWR.
Come avvenne alla fine degli anni 90, stiamo assistendo ad un ritorno delle auto di piccole dimensioni ma dalle prestazioni elevate; medie cilindrate con potenze specifiche di categorie superiori.

Mitsubishi sembra volere seguire questo trend; infatti dopo avere affidato a Rallyart, il compito di allestire una versione sportiva della Colt, questi ne hanno recapitato un esemplare alla Tom Walkinshav Racing, meglio nota appunto come TWR.


Tom Walkinshav ha una grande esperienza nella messa a punto delle automobili ad alte prestazioni, basta ricordare la sua esperienza in Formula 1, dove ha partecipato allo sviluppo di diverse monoposto, compresa la Benetton che nel 1994 fece laureare per la prima volta campione del mondo Michael Schumacher.
Il compito della factory inglese sarà quello di tirare fuori ancora più grinta e cattiveria dalla Colt, rivedendone l’assetto e perfezionandole l’handling.


La Mitsubishi Colt Walkinshav Performance, che dovrebbe essere il nome definitivo di questa pepata versione, manterrà nella meccanica il lavoro svolto dai tecnici Rallyart. Quindi TWR non metterà mano al già eccezionale 1.5 litri benzina turbocompresso, capace di raggiungere la notevole potenza di 147 cavalli.
L’operato TWR si tradurrà nella realizzazione di un kit retro-fit, acquistabile come optional a partire dalla prossima primavera quando verrà lanciata sul mercato la Colt Rallyart.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>