Lotus poche speranze per il progetto Esprit?

di Gtuzzi Commenta

Il progetto di Lotus relativo al modello Esprit potrebbe non avere alcun futuro.


Solamente due anni fa, il marchio Lotus svelò un gran numero di prototipi nel corso dell’edizione 2010 del Salone di Parigi, mentre quest’anno la situazione è decisamente differente, con un costruttore che è ormai sull’orlo del baratro.
In questo caso non è solo colpa della crisi internazionale, ma anche della difficile situazione che sta vivendo al suo interno il marchio Lotus.
Sono stati sufficienti solo due anni per vedere il marchio Lotus navigare non in cattive, ma in pessime acque: è abbastanza facile intuire come i problemi interni all’azienda (vedi licenziamento del boss e conseguente ritardi su tutti i progetti) hanno certamente contribuito a penalizzare la realizzazione di diversi prototipi che avrebbero dovuto essere stati lanciati sul mercato nei prossimi anni.

LOTUS EXIGE S PRESENTATA CON UN VIDEO

LA LOTUS EVORA 414E HYBRID INIZIA I TEST
Tra gli altri progetti che sono stati lasciati in sospeso troviamo anche il modello Esprit: il prototipo di questa vettura è stato svelato nel corso dell’edizione 2010 del Salone di Parigi ed è stato sviluppato come una supercar che presenta lo stesso nome della celebre vettura che ha fatto la storia negli anni Settanta.
In base a quanto sostenuto dai giornalisti americani di Inside Line, il progetto che riguarda il modello Esprit avrebbe ricevuto un blocco per via di numerosi problemi di natura finanziaria: si tratta di una decisione avvenuta in seguito alla ripresa del gruppo Proton da parte di DRB-Hicom.

Per il momento, però, non si è a conoscenza di alcuna informazione ulteriore: infatti, non si sa ancora se il progetto relativo al modello Esprit è momentaneamente bloccato e rinviato a data da destinarsi, oppure se dobbiamo considerare la prossima Esprit come un progetto sepolto dalla crisi finanziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>