Aumenti pedaggi autostradali al via da oggi 1 luglio

di Redazione 1

L'Anas applica da oggi un aumento di un millesimo di euro al chilometro per le auto e tre millesimi per i mezzi pesanti.

Da oggi 1 luglio partono i nuovi rincari sulle tratte autostradali italiane, voluti praticamente dalla manovra finanziaria del governo, che ha lo scopo di sgravare lo Stato dal mantenimento dell’Anas, che dovrà così autofinanziarsi, andando direttamente ad aumentare il costo dei pedaggi, a tutto sfavore degli automobilisti.

L’Anas applica da oggi un aumento di un millesimo di euro al chilometro per le auto e tre millesimi per i mezzi pesanti. Gli incrementi saranno compresi tra l’1,5% ed il 5%.

Ci sarà poi anche la maggiorazione forfettaria di uno o due euro che serve per fare pagare i tratti gestiti dall’Anas che finora erano gratuiti.

In una prima fase si pagherà un obolo nei punti di interconnessione con le tratte gestite dai privati.

Tuttavia il calcolo degli aumenti non è per niente facile, e sebbene la maggiorazione debba essere limitata al +25% in molti casi si sfora già da questo limite.

E’ l’esempio della tratta Udine-Sud – Trieste che passa da 2,40 euro a 3,10 euro, cioè con un aumento del 29%. Ma sono molti altri gli esempi simili…

Commenti (1)

  1. Tratta San Giorgio Canavese – Torino da 2.50€ a 3.20€.
    Una vergogna per chi lavora ed è obbligato ad usufruirne!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>