GP Silverstone: la spunta Hamilton con il brivido, poi Verstappen e Leclerc

di Gtuzzi Commenta

Uno di quei successi che rimangono nella mente degli appassionati più che per la corsa in sé per quanto si è verificato nel finale di gara. Il campione del mondo in carica Lewis Hamilton ha finito la sua gara su tre ruote, riuscendo a tagliare il traguardo davanti a tutti nonostante una ruota bucata.

Gp Silverstone: pazzo Hamilton, la Ferrari fortunata di nuovo a podio

Qualcosa di pazzesco, che è stato possibile anche per via dell’enorme gap che si era creata su Verstappen, che è giunto secondo e che ha provato in ogni modo a raggiungerlo nel finale convulso, senza riuscirsi. Sul gradino più basso del podio un ottimo Leclerc, che ancora una volta sfrutta una combinazione fortunata e si fa trovare pronto all’appuntamento per fare dei buonissimi punti.

In casa Mercedes si è passati da una doppietta facile al rischio di perdere la gara. Tutto a pochi giri dal termine, quando pure la gomma di Bottas ha cominciato a cedere, con il pilota finlandese che ha dovuto far passare tutti i suoi rivali. Per Hamilton è stata la terza vittoria di fila dopo il primo posto in Austria e in Ungheria. Si tratta, senza ombra di dubbio, di uno tra i successi più pazzi nella carriera del pilota inglese che, dopo aver letteralmente fatto a fette i suoi avversari, deve quasi piegarsi alla sfortuna, con la gomma che scoppia quando mancano poche curve al traguardo, ma il vantaggio accumulato sull’olandese in forza alla Red Bull era talmente ampio che non ce l’ha fatta a riprenderlo sul più bello.

In effetti, il degrado delle gomme poteva essere l’unico sistema per far vacillare lo strapotere della Mercedes, che in questo periodo sta praticamente monopolizzando ogni Gran Premio.

Al secondo posto si è classificato Max Verstappen, anche se il pilota olandese ha di che mangiarsi le mani. Se è stato fortunato in un primo momento a farsi trovare pronto dopo lo scoppio della gomma di Bottas, poco più tardi è stato probabilmente penalizzato da una decisione del suo team che lo ha fatto rientrare ai box per cambiare gomme e puntare al giro veloce. Ecco, senza tale mossa, probabilmente Verstappen avrebbe vinto. Un weekend, invece, finalmente con qualche spiraglio di luce per la Ferrari, con Leclerc che riesce a fare un altro miracolo e a sfruttare l’incidente occorso a Bottas per andare ancora una volta sul podio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>