V6 e turbo nel futuro della Ferrari

di Alessandro Bombardieri Commenta

Con l'uso del turbo e di un motore più piccolo si possono garantire emissioni inferiori e bassi consumi...

Il presidente della Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo, ha rilasciato un’intervista alla rivista inglese Autocar nella quale ha parlato del futuro prossimo del Cavallino, tra riduzione delle emissioni e auto ibride.

Montezemolo ha fatto intendere che in futuro potremmo trovare motori più piccolo degli attuali V8 sulle Ferrari, confermando così le voci che volevano la casa di Maranello già da tempo al lavoro su più piccoli V6 e su motori turbo.

Con l’uso del turbo e di un motore più piccolo si possono garantire emissioni inferiori e bassi consumi, senza tralasciare però la sportività tipica Ferrari, come ha voluto sottolineare il presidente.

Già nel 1969 Ferrari aveva provato a percorrere questa via con la Dino 264, che aveva lo scopo di andare a rivaleggiare con le Porsche, fornendo una vettura meno sofisticata delle altre Ferrari.

Montezemolo ha anche confermato il lavoro su un’auto ibrida, che dovrebbe arrivare nel 2014, e che deriva chiaramente dal prototipo Hy-Kers visto a Ginevra.

Secondo il numero uno Ferrari il turbo sarà la soluzione per i futuri motori V8 sui quali Ferrari è fiduciosa di raggiungere consumi ed emissioni molto contenuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>