Gordon Murray Design T25 primo rendering

di Gabriele Commenta

La gamma comprende infatti, oltre alla citycar su cui ha speculato il magazine inglese, anche un van, un pick up..

Il magazine inglese CAR ha proposto in esclusiva un rendering della citycar pensata da Gordon Murray per il progetto T25. Nelle scorse settimane erano state diffuse delle immagini enigmatiche di una piccola auto impacchettata e posta tra le utilitarie più piccole che hanno fatto la storia dell’automobilismo, Fiat 500 e Mini in primis.

Gordon Murray per chi non lo sapesse è il disegnatore della McLaren F1, quindi non una matita qualunque, e per il progetto T25 ha ideato una gamma completa di veicoli che potrebbero cambiare identità al nostro futuro traffico cittadino.


La gamma comprende infatti, oltre alla citycar su cui ha speculato il magazine inglese, anche un van, un pick up, un taxi, una auto per le forze dell’ordine e una cabriolet. Le auto saranno modulari e realizzate con pannellature in materiale plastico. La citycar avrà la possibilità di modificare l’abitacolo in funzione dei passeggeri o del bagagli da trasportare.

Seguendo la filosofia del “Less in More” il progetto T25 ha come obiettivi quello di ridurre il peso, le emissioni e i costi di una automobile, sulla carta sembra che Murray ci sia riuscito.
La T25 infatti ha un peso contenuto in 550 kg. e una lunghezza di 2.40 metri, i componenti rispetto ad una auto tradizionale sono circa il 25% in meno e le emissioni, sempre rispetto ad una auto tradizionale sono ridotte del 40%.


Il motore previsto sarà un piccolo 3 cilindri da 51 cavalli, sufficienti a alle esigenze di un corpo vettura così leggero. La T25 dovrebbe concretizzarsi con la consegna del primo esemplare nel 2012, anche il prezzo di vendita è già stato fissato, 5.500 sterline…sperando che non risenta dell’inflazione nei prossimi quattro anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>