Tiger Lily of London

di Gtuzzi Commenta

Il settore degli yacht sembra non risentire più di tanto della crisi, dal momento che continua a sfornare dei gioielli di assoluto valore.
In questo caso, non si può parlare solamente di yacht, visto che assomiglia più ad una vera e propria opera d’arte, realizzata utilizzando dei materiali del tutto unici e avendo uno stile ed un’eleganza davvero rari.
Prima è stato il settore dei camper, grazie a quello realizzato per Will Smith, ad attirare l’attenzione di curiosi ed appassionati del genere, poi è stata la rivoluzione dei jet, con l’inaugurazione di alcuni modelli extra lusso, mentre adesso sembra proprio essere la volta dei super yacht.


Stiamo parlando del Tiger Lily of London, ovvero uno yacht che è stato realizzato sfruttando le più importanti tecnologie conosciute sul pianeta e, com’è facilmente intuibile, in vendita solamente per tutte quelle persone che hanno un conto in banca a diversi zeri.

Il Tiger Lily of London può vantare una lunghezza pari a 27,42 metri ed è stato ideato e sviluppato nel 2008, all’interno dei cantieri Pershing, nel particolare sito produttivo che risponde al nome di Mondolfo.

L’aspetto estetico che accompagna le forme esterne di questo fantastico yacht è stato realizzato dal designer Fulvio de Simoni, che si è occupato anche di mettere a punto l’architettura navale.

Dopo le presentazioni, è necessario entrare nello specifico: il Tiger Lily of London può vantare una velocità di crociera pari a 38 nodi, cabine interne che arrivano ad ospitare fino a sette persone più tre membri dell’equipaggio.

All’interno di questo yacht possiamo trovare un angolo bar, grandi schermi, luci avvolgenti, spazi piuttosto estesi, divani e cucine che lasciano semplicemente senza fiato.

Il costo per noleggiare settimanalmente il Tiger Lily of London si aggira tra i 44800 e i 52500 euro; invece, chi avesse la disponibilità per acquistarlo, dovrà sborsare circa 4,5 milioni di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>