Home » Ferrari 612 Scaglietti tuning by Imola Racing

Ferrari 612 Scaglietti tuning by Imola Racing

Elaborare, soprattutto nella carrozzeria, modificando la linea delle auto di Maranello è una operazione che connota o una grande spregiudicatezza da parte del tuner o la sua grande abilità e passione per i capolavori di design e tecnica che sono le Ferrari.

Nella prima categoria di tuners troviamo i tedeschi di Imola Racing, che possono vantare una vera specializzazione nel sapere far evolvere in maniera particolare le potenti Rosse.



L’ultima creatura uscita fuori dalle officine Imola Racing è una evoluzione della Ferrari 612 Scaglietti. La linea è stata modificata applicando un kit estetico “widebody” che ne ha principalmente allargato la carreggiata, consentendo il montaggio di cerchi e gomme maggiorati rispetto la fornitura di serie. Frontale rimaneggiato, con l’adozione di un paraurti risagomato e due semi spoiler molto accentuati che forse sono la parte meno riuscita della trasformazione, almeno secondo il nostro gusto. Anche al posteriore troviamo uno spoiler di tipo custom che ingloba anche un vistoso diffusore che ne accentua l’immagine racing.

Gli interni sono personalizzabili assecondando i gusti del committente che decide di stravolgere la propria 612 Scaglietti; l’esemplare di cui sono state diffuse le immagini ha ricevuto selleria in pelle bicolore rosso e nera e molti particolari in allumino e fibra di carbonio.


Imola Racing non si è limitata a rifare il make up alla Scaglietti, è stato analogamente rivisto il propulsore V12 anche se non sono stati comunicati dati precisi sul tipo di intervento e sui rilevamenti dell’incremento di prestazioni. L’ipotesi che circola riguarda un incremento di potenza fino alla soglia dei 650 cavalli, quindi con massicce modifiche alla parte meccanica.

Sinceramente un po’ da puristi storciamo il naso di fronte a questi esperimenti su quelli che noi consideriamo capolavori, ma ormai i tuner tedeschi ci hanno abituato ad interventi al limite del sacrilegio.

La scarletti prima del restiling:

Lascia un commento