Icona Vulcano nuovi dettagli sulla supercar

di Gtuzzi Commenta


Durante l’edizione 2013 del Salone di Shanghai troveremo anche la nuova hypercar Icona Vulcano che, seguendo l’esempio tracciato dalle nuove LaFerrari e McLaren P1, potrà contare sulla spinta di un sistema ibrido, che permetterà di sprigionare una potenza impressionante, intorno ai 900 cavalli.
Qualche giorno fa è stato rilasciato sul web il primo teaser della nuova Vulcano, ma ecco che, nel corso delle ultime ore, è arrivata un’altra foto interessante diffusa dal giovane costruttore Icona.
Questa nuova foto permette di conoscere qualche caratteristica in più della struttura di questa nuova hypercar, andando a mettere in risalto sopratutto i fianchi muscolosi.
Questa nuova hypercar può contare sulla spinta, come dicevamo in precedenza, di una motorizzazione ibrida, che è stata inserita nella parte anteriore della vettura, mentre la trazione è, ovviamente, posteriore.

HENNESSEY VENOM GT E’ LA PIU’ VELOCE AL MONDO
Il nuovo gioiellino del giovane marchio Icona è stato sviluppato da Samuel Chuffart, il design director di Icona, che ha messo in evidenza quanto sia stato difficile raggiungere il corretto mix tra energia ed eleganza, in particolar modo nel momento in cui si va alla ricerca di armonia estetica.
Dal punto di vista tecnico e meccanico, le caratteristiche principali della nuova Icona Vulcano verranno divulgate nel corso dell’edizione 2013 del Salone di Shanghai durante la conferenza di presentazione.

BUICK LACROSSE 2014 DEBUTTERA’ A NEW YORK

Proprio nel corso della conferenza verranno svelati anche tutti i segreti che hanno accompagnato il grande lavoro che è stato svolto da Claudio Lombardi, l’ex direttore tecnico di Ferrari che ha dato una mano ad Icona con l’ottimizzazione di diverse soluzioni progettuali, come ad esempio la gestione dei flussi di aria calda, aria fredda e deportanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>