Rossi ci riproverà nel 2016?

di Alba D'Alberto Commenta

Non è un motociclista che si lascia mettere i piedi in testa e anche se il titolo mondiale gli è stato soffiato o anche “rubato” a colpi di irregolarità e comportamenti antisportivi, il campione di Tavullia non teme il confronto. Rossi in una conferenza stampa ha dichiarato i programmi del 2016

“Oggi la storia è ancora molto calda ma nella prossima stagione altre cose saranno importanti, soprattutto la motivazione per continuare e provarci un’altra volta. Non sono molto preoccupato per il 2016”.

Dice così Valentino Rossi che al momento lavora per lasciarsi alle spalle il deludente finale di stagione e soprattutto la contrapposizione poco sportiva e molto legale con Marc Marquez e Jorge Lorenzo.

“Per quanto riguarda il futuro con Marquez non so – ha detto a Autosport.com -. Cosa posso dire? Cosa posso fare? Devo fermarmi perché sono spaventato? Ho solo provato a spiegare il mio punto di vista e cosa è successo, il resto non mi compete”. Di sicuro quanto accaduto “non cambia i miei piani. Avevo già firmato un contratto con la Yamaha e quando l’ho fatto era perché avevo in testa di correre per almeno due anni. Nell’ultima stagione sono stato competitivo, ho fatto un buon lavoro per cui posso provare a continuare per un’altra stagione. Dopo deciderò cosa fare”.

Lorenzo da parte sua non resta ad ascoltare e spiega ancora la sua posizione, la stessa da settimane:

“Prima del Gran Premio di Malesia il rapporto fra lui e Marquez era buono, poi ha detto che Marc mi stava aiutando a vincere e ha continuano anche dopo Valencia. Per queste sue accuse sono stato attaccato sui social, soprattutto dai tifosi italiani di Valentino. Non ho problemi con lui, se vuole venire a parlare con me, sono pronto al dialogo. Dipende da lui”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>