Lo spagnolo Coma vince la Dakar categoria moto. È la quinta volta

di Alba D'Alberto Commenta

Di Marc Coma, in archivio, ci sono parecchie foto visto che non è la prima volta che esce vittorioso dalla Dakar. Ormai siamo al quinto titolo nella categoria Moto e c’è da pensare che l’ennesimo successo lo sproni all’ingresso in F1, ma sarà davvero così? Per il momento Marc, che ha già 38 anni, aspira a soffiare il soprannome di “Mister Dakar” a Stephane Peterhansel. 

Coma ha vinto la Dakar già nel 2006, nel 2009, nel 2011, l’anno scorso ed è arrivato anche il quinto successo nell’edizione 2015, proprio come Cyril Despres e Cyril Neveu. Il suo prossimo obiettivo potrebbe essere quello di eguagliare Stephane Peterhansel, che ha vinto 11 volte la competizione in questione, 5 volte in auto e 6 volte in moto.

La voglia di cambiare categoria e dare il meglio c’è ma l’età anche e per questo Coma ci va piano e dice che la Dakar è una sfida estrema e va affrontata con coraggio e anche cautela, soprattutto alla luce degli eventi di quest’anno. Coma non dimentica di citare il suo team e di onorare gli avversari come Barreda e Gonçalves che secondo il campione in carica, hanno tutti i requisiti per far bene nei prossimi anni.

Le quattro ruote, quindi, sono una bella lotta e stando a come si è svolta l’ultima tappa della Dakar, c’è da star sicuri che non sarà mai una passerella e che si lotterà facendo spettacolo. Come la fine della competizione, così l’inizio è stato difficoltoso. Coma lo racconta in questi termini:

Ho davvero pensato che avrei terminato il rally al secondo giorno, con i problemi di gomma: lì è stato il momento più brutto, dopo aver accumulato tutto quel ritardo credevo che la nostra Dakar fosse finita lì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>