A gennaio si parte con la Dakar 2015, in America Latina

di Alba D'Alberto Commenta

La Dakar 2015 partirà a gennaio ed è iniziato per questo il conto alla rovescia rispetto a questo evento, rispetto alla maratona che dal 2009 ha cambiato scenario per garantire la massima sicurezza ai partecipanti. Adesso il trofeo della Dakar 2015 non si ottiene più attraversano l’Africa ma partecipando ad una competizione in America Latina. 

Dal 2009 la Dakar non si corre più in Africa ma in America Latina. L’edizione 2015 di questa competizione è piena di novità, in primo luogo per l’itinerario che hanno scelto gli organizzatori. La partenza sarà da Buenos Aires il 4 gennaio. Dopo la cerimonia si presentazione gli equipaggi saranno presentati sul podio allestito vicino alla Casa Rosada, la sede della presidenza argentina.

Il percorso che i concorrenti della Dakar 2015 dovranno affrontare è circolare, toccherà sia il Cile che la Bolivia e attraverserà ben 4 volte le Ande. Il ritorno, dopo 9.000 chilometri di corsa e 13 tappe, è previsto per il 17 gennaio sempre a Buenos Aires.

Un’altra novità, oltre quella scontata del percorso, riguarda la reintroduzione delle tappe marathon che erano state escluse dalla competizione nel 2005. Si tratta di tappe di due giorni, notte compresa, durante le quali non è possibile per il personale d’assistenza, fare delle riparazioni anche se necessarie per andare avanti. Nelle edizioni passate c’erano delle moto che venivano sacrificate per cambiare componenti alle auto in corsa con problemi tecnici. Chissà se si vedranno scene di questo tipo anche nell’edizione 2015. Le tappe marathonn saranno ben 4.

Un’altra novità che rende spettacolare la competizione, è nella difficoltà stabilita per il percorso. In tal senso basta pensare alla seconda tappa di 518 chilometri, la più lunga di tutta la competizione cui si devono poi aggiungere circa 100 chilometri di trasferimento. Insomma l’unica cosa che resta immutata è lo spettacolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>