GP Italia F1 2010 Monza risultati gara, trionfo di Alonso

di Alessandro Bombardieri Commenta

Fernando Alonso ha trionfato nel Gran Premio d'Italia.

Fernando Alonso ha trionfato nel Gran Premio d’Italia, davanti ai tifosi Ferrari, in delirio al termine della corsa.

Il pilota spagnolo ha vinto la gara di Monza precedendo Button ed il compagno di squadra Felipe Massa, quindi confermando l’ordine di partenza.

Alonso alla partenza ha perso la prima posizione proprio a favore di Button che è stato bravo a sorpassarlo, ma il pilota asturiano è sempre riuscito a restare vicinissimo all’inglese.

Il merito della vittoria è anche dei meccanici della Rossa, che hanno effettuato il cambio gomme un giro dopo quello di Button, permettendo ad Alonso di recuperare e di stare davanti all’inglese della McLaren all’uscita dei box.

Da quando Alonso è stato davanti non c’è stata più storia, e si è così potuta concretizzare la terza vittoria stagionale del Ferrarista, addirittura la 18esima nella storia del Cavallino Rampante a Monza.

I primi tre hanno condotto una gara a parte fin dall’inizio, girando su tempi incredibili, con anche Massa che è sempre rimasto a stretto contatto. Alonso ha anche chiuso con il miglior giro in gara, mettendo a segno il week-end perfetto insieme a pole e vittoria.

Hamilton, leader del mondiale prima della gara, è uscito di scena già alle prime curve, dopo un contatto con Massa. Al quarto posto è arrivato Vettel, bravo a rimanere fuori con gomme morbide fino al penultimo giro, quinto è arrivato Rosberg, sesto Webber (che passa in testa al mondiale).

Con questa vittoria Alonso si trova ora al terzo posto nella classifica piloti con 166 punti, staccato di soli 21 punti da Webber, che adesso è primo con 187. Al secondo posto c’è Hamilton, fermo a 182, quarto è Button a 165, un punto in meno di Alonso mentre quinto è Vettel a 163.

A cinque giornate dal termine del campionato la lotta per il titolo mondiale è ancora aperta a ben cinque piloti!

Ordine d’arrivo

Classifica piloti

Classifica costruttori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>