BlowCar auto gonfiabile al Motor Show di Bologna 2011

di Luca Riso Commenta

Ci mancava solo l’auto gonfiabile, ed è puntualmente arrivata: è la BlowCar. Potremo vederla e toccarla (ma senza sgonfiarla!) al Motor Show 2011, che si terrà dal 3 all’11 dicembre.

Ci mancava solo l’auto gonfiabile, ed è puntualmente arrivata: è la BlowCar. Potremo vederla e toccarla (ma senza sgonfiarla!) a Bologna, al Motor Show dal 3 all’11 dicembre. Il prototipo della prima microcar realizzata con materiali di derivazione aeronautica. Noi non garantiamo nulla, invece secondo il Produttore tutto questo assicura maggiore sicurezza, leggerezza e minori consumi.

La BlowCar è un progetto (coraggioso) dall’architetto Dario Di Camillo, realizzato in Italia tra Torino e Pescara. Utilizza per la prima volta su un’auto la tecnologia degli inflatable systems. Cioè? Strutture gonfiabili applicate nel settore aerospaziale. Li trovi negli scivoli d’emergenza dei velivoli, nei paracadute e negli airbag per sonde aerospaziali. Materiali che andranno a sostituire parzialmente le lamiere esterne. Risultato: abbattimento dei consumi, grazie alla maggiore leggerezza (stando a chi ha scritto il comunicato) e maggiore sicurezza in caso di urti. Una specie di ciambella di protezione.

Solo praticità? No. Anche fashion. Grazie alla sua veste in tessuto-gomma c’è spazio per la personalizzazione: basta sostituire le parti gonfiabili. Pure per questo, la BlowCar suscita curiosità, miscelate a inevitabili perplessità.

La vera BlowCar sarà disponibile sul mercato a partire da dicembre 2012. Tre opzioni: endotermico (tradizionale), ibrido ed elettrico. E ancora: in configurazione cabrio (BlowCabrio), e nelle in livree personalizzabili.

Tutto, comunque, ruoterà attorno al prezzo, su cui c’è il massimo riserbo. A un costo relativamente basso, la BlowCar può anche risultare allettante. Altrimenti, questo veicolo è destinato a rimanere un simpatico esercizio tecnologico, un po’ fine a se stesso.

Se invece andate a Bologna solo per le macchine già affermatissime, allora vi consigliamo la Audi A1 Sportback.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>