Chrysler annuncia una nuova berlina su base Fiat

di Redazione Commenta

L’aria che si respira attorno alla Chrysler è quella di un’imminente bancarotta, solamente l’alleanza con Fiat potrebbe placare le acque

L’aria che si respira attorno alla Chrysler è quella di un’imminente bancarotta, solamente l’alleanza con Fiat potrebbe placare le acque in quella che è la casa automobilistica che più ha risentito della crisi globale.

Per allentare un pochino la tensione che si sta venendo a creare attorno all’ormai ex colosso americano, è stata tenuta una presentazione ai rivenditori (Auburn Hills, Michigan) parlando di quelli che sono i piani futuri della casa americana.


Oltre a presentare le nuove 2011 Jeep Grand Cherokee ed una rivisitata Chrysler 300, la casa statunitense ha affermato (come trapela dal Wall Strett Journal) che produrrà una nuova berlina negli USA su base Fiat, probabilmente utilizzando il telaio con cui vengono create anche la Fiat Bravo e la Lancia Delta.


Il capo design Chrysler Ralph Gilles sostiene che della casa torinese verrà sfruttato solamente il telaio, mentre tutto il resto della macchina sarà completamente “made in USA”. Chrysler non ha in listino una berlina dal lontano 2006, anno in cui è stata interrotta la produzione di Dodge Neon.

Con la gente che continua a perseguire la strada del downsizing (motori sempre più piccoli ed ecologici), Chrysler deve colmare questa lacuna se vuole tirarsi fuori dalla crisi.

L’alleanza con la casa italiana potrebbe portare oltre oceano alla commercializzazione di sette nuovi modelli Fiat ed Alfa Romeo, tra cui alcuni modelli che saranno prodotti esclusivamente nel continente americano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>