BMW M5, KERS e 600 CV

di Alessandro Bombardieri Commenta

BMW vorrebbe portare su un’auto di serie il KERS...

Non credo che nessun guidatore di una BMW M5 si sia mai lamentato della mancanza di potenza o tecnologia, ma la casa tedesca a quanto pare vuole sempre qualcosa di più ed infatti sta progettando una rivoluzione in casa Serie 5.

E’ infatti sfuggita un’indiscrezione che vorrebbe la casa bavarese all’opera per portare su un’auto di serie il KERS (Kinetic Energy Recovery System), il sistema per il recupero dell’energia cinetica prodotta in frenata, quest’anno apparso per la prima volta sulle monoposto di Formula 1, anche se con risultati non proprio incoraggianti.

L’ambizione di BMW è quella di riuscire a montare motori più piccoli sulle auto in modo da riuscire poi ad abbinargli il sistema KERS, che funge un po’ come un turbo, ma a differenza delle auto ibride utilizza l’energia elettrica per portare una spinta di potenza in più all’auto.

Il KERS è ovviamente molto costoso da produrre e da implementare, anche in F1, figurarsi su un’auto stradale, ma BMW intende perseguire questa strada e fra qualche anno portare questo sistema su tutte le strade. BMW intende così sostituire l’ingombrante motore V10 5.0L da 507 CV presente sulla M5 con un più piccolo e più potente V8.

Anche le prossime X5M e X6M monteranno una versione 8 cilindri con doppio turbocompressore capace di 564 CV, ma a quanto pare sulla M5 lo stesso motore sarà addirittura capace di circa 600 CV.

La nuova M5 è prevista al prossimo Salone dell’Auto di Francoforte 2009 in settembre, anche se l’arrivo nei concessionari potrebbe slittare al 2010.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>