Più auto elettriche anche in America

di Alba D'Alberto Commenta

In America le auto elettriche sarebbero provvidenziali per ridurre il traffico e migliorare la salubrità dell’aria e ora sembra che gli obiettivi ecofriendly di Obama siano stati raggiunti. È stato infatti approvato il piano dell’amministrazione Obama. 

Quante auto elettriche e quante auto ecologiche ci sono in America? Sicuramente l’attuale amministrazione ne vorrebbe qualcuna in più. Tanto che è stato approvato un piano su scala nazionale che prevede l’istallazione di centraline per la ricarica delle auto elettriche. Il gabinetto di Obama ha messo in programma un investimento pari a 4,5 miliardi di dollari (quasi 4,1 miliardi di euro) ed ha approvato il piano.

auto elettriche

Bisogna a questo punto spendere due parole sul programma federale che è stato approvato a nasce da una collaborazione che il governo americano ha intrapreso con il Dipartimento dell’Energia e quello dei Trasporti, con i Costruttori di auto, con le public utility e con gli operatori delle stazioni di ricarica.

In cosa consiste il piano? La Casa Bianca ha messo a disposizione dei capitali da erogare sotto forma di prestiti a chi – avendo le garanzie indicate dal governo, vorrà usare i capitali per installare le colonnine di ricarica. I dati ufficiali riferiti a questo settore, parlando di 16 mila stazioni già presenti sul territorio, mentre erano soltanto 500 del 2008. Purtroppo il cammino è ancora lungo e l’obiettivo ambizioso, ovvero costruire un network nazionale da sviluppare e potenziare entro il 2020 dando vita ad una rete che si serve di energie alternative.

Nel programma federale c’è anche dell’altro:

  • uno studio di fattibilità per la ricarica super veloce fino a 350 kW
  • una partnership per la riduzione del costo delle batterie sotto i 100 dollari per kWh.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>