Home » Liara PY-100, l’ultima creazione di Performance Yachts

Liara PY-100, l’ultima creazione di Performance Yachts

liara-01

I cantieri navali Performance Yachts hanno terminato lo scorso Febbraio la realizzazione del loro primo superyacht PY-100 che è stato battezzato Liara e che è attualmente in fase di test nelle acque della Nuova Zelanda. Questo yacht rappresenta la più grande impresa mai realizzata fino ad ora dai cantieri Performance Yachts.

Un progetto piuttosto impegnativo dal momento che fin dall’inizio l’intento è stato quello di creare uno yacht che fosse in grado di regalare la suo proprietario un’esperienza di navigazione indimenticabile, soprattutto grazie alle sue vele, da sfruttare principalmente durante crociere in acque calme come quelle del Mediterraneo.


PY-100 Liara, in realtà, non è altro che la sorella maggiore della PY-65, anch’essa chiamata Liara, che è stata l’imbarcazione vincitrice dell’Arc Race del 2002, del Nelson’s Pursuit Race nel 2004 e dell’Antigua Race nel 2005. Oltre ai numerosi premi lo yacht ha ricevuto anche innumerevoli complimenti dalle riviste più importanti del settore che l’hanno definita un’imbarcazioni dalle alte prestazioni in grado di regalare un’esperienza di navigazione eccellente.

Lo yacht PY-100, quindi, è stato progettato in modo da poter non solo eguagliare ma addirittura superare le prestazioni, l’affidabilità e il confort della sorella minore. Il team di esperti che ha provveduto alla sua realizzazione è composto dal Dixon Yacht Design (architetti che hanno curato lo styling esterno ed interno), Southern Ocean Marin (i costruttori), e Robinson Marine Interiors (curatori degli interni).


Per quanto riguarda la parte meccanica lo yacht è dotato di un motore diesel da 305 cavalli che consente allo yacht di raggiungere una velocità massima di 13 nodi. Il sistema elettrico, invece, è alimentato da due generatori diesel Mastervolt da 25 Kw.

Lo spazio esterno dell’imbarcazione è piuttosto ampio e risulta praticamente perfetto per prendere il sole o per godersi il tramonto. Per quanto riguarda gli spazi interni, invece, i progettisti hanno cercato di massimizzare lo spazio senza comprometterne la funzionalità.

L’imbarcazione, infatti, presenta tutto quanto sia indispensabile per trascorrere un pò di tempo in mare, ossia una spaziosa cucina, cabine con letti singoli, bagno, sala da pranzo e uno spaziosissimo salotto. Gli arredamenti sono eleganti e raffinati, realizzati con un legno chiaro che si adatta perfettamente al bianco della moquette e del soffitto.

Lascia un commento