Toyota Yaris restyling prime informazioni ufficiali

di Redazione Commenta

Nel corso dell’estate 2014 debutterà la nuova Toyota Yaris, che si appresta a subire un restyling piuttosto corposo, come si può intuire osservando la prima foto rilasciata ufficialmente dalla Casa nipponica.

Dal punto di vista estetico la nuova Yaris si uniformerà molto allo stile attuale del marchio, con il disegno ad X sul frontale e con l’impiego di nuovi gruppi ottici al posteriore, con elementi a Led dal design inedito. A completare l’opera ci saranno un nuovo profilo estrattore nel paraurti posteriore ed un redesign nella zona del portatarga.

L’abitacolo della nuova Yaris sarà arricchito rispetto a quello del modello attuale, grazie ad un aumento della qualità percepita e un ampliamento delle possibilità di personalizzazione, tutte modifiche volute dalla clientela e approntate da Toyota. La gamma motori comprenderà il 1.0 tre cilindri a benzina da 69 CV, il 1.3 da 99 CV, il 1.4 D-4D da 90 CV e il 1.5 Hybrid da 100 CV.

Solamente il mese scorso è stata presentata ufficialmente all’apertura del Salone di Ginevra 2014 la nuova Toyota Aygo, la terza auto che va a completare il trio composto anche da Peugeot 108 e Citroen C1. Il nuovo modello di Aygo è indirizzato principalmente ai giovani, è completamente personalizzabile, ed inoltre propone un avanzato sistema di connessione agli smartphone. Dal punto di vista estetico colpisce più di tutto la nuova forma ad X della calandra, che è pure verniciata a contrasto con la carrozzeria. La X arriva addirittura fino agli specchietti laterali. Questo effetto a contrasto è ancora più marcato sulla versione 5 porte, dove la finestratura posteriore arriva fino ai gruppi ottici. Questo nuovo design è chiamato J-Playful da Toyota stessa, prende ispirazione dai giovani giapponesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>