Richiamo Toyota anche in Europa

di Redazione Commenta

Le auto interessate al problema sono molte, circa il 70% della gamma del marchio nipponico.

Continua ad aumentare la preoccupazione attorno alla vicenda del bloccaggio dell’acceleratore su molti modelli Toyota (che non torna nella posizione originale, rimanendo appunto bloccato), con gli Stati Uniti al centro della questione, anche se a quanto sembra la casa giapponese starebbe studiando anche la situazione in Europa.

Nei giorni scorsi è letteralmente esploso questo problema, che ha obbligato Toyota ad un mega richiamo di addirittura 4,26 milioni di auto, e come se non bastasse a queste se ne sono aggiunte nella giornata di ieri altre 1,1 milioni.

Le auto interessate al problema sono molte, circa il 70% della gamma del marchio nipponico: Tundra, Sequoia, Avalon, Camry, Corolla, Matrix, RAV4, Highlander, Venza e Pontiac Vibe.

In America ormai tutte le società di auto noleggio hanno tolto dalla propria lista le Toyota, così come i venditori di usato non le vendono più per paura di possibili cause legali.

Toyota nei giorni scorsi non solo ha sospeso la vendita di questi modelli interessati allo scandalo, addirittura ne è stata bloccata la produzione e la paura è che questo provvedimento possa estendersi in un breve periodo anche all’Europa.

Inutile dire che il titolo Toyota a Wall Street sta sprofondando, ed il luogo comune della sicurezza delle auto giapponesi ed in particolare di Toyota, sta scemando sotto gli occhi di tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>