F1 2021: i migliori piloti secondo i protagonisti in pista

Il sito ufficiale della F1 a volte riserva delle chicche particolarmente interessante, che indubbiamente danno grandi motivi di discussione un po’ a tutti gli appassionati e agli esperti del settore. Ebbene, questa volta è stata pubblicata una top ten che riguarda da molto vicino i protagonisti del Mondiale che si è da poco concluso. Infatti, sono stati proprio loro, i piloti, ad effettuare la votazione su chi è stato il più forte del 2021.

Ad Austin una gara diversa dalle attese per la Ferrari

Vettel a bordo della sua Ferrari non è riuscito a salire sul podio ma con la quarta posizione ad Austin è riuscito a risalire la china nella classifica piloti ed è quarto. Ad aggiudicarsi il GP USA è stato Hamilton. Ecco perché il campione tedesco la considera una gara diversa dalle attese. 

Hamilton Red Bull primo contatto

Domenica abbiamo assistito ad uno dei più spettacolari Gran Premi di Formula 1 da anni a questa parte, però ora l’attenzione del circus è spostata sul possibile passaggio di Lewis Hamilton alla Red Bull.

Come riportato dal sito britannico Autosport, nella serata di sabato a Montreal, il campione del mondo inglese si sarebbe incontrato con Chris Horner, il capo della Red Bull. La chiacchierata tra i due sarebbe durata circa 20 minuti.

F1: prove libere del venerdì in Bahrain

immagine-2

Si sono da poco concluse sul circuito di Sakhir, in Bahrain, le due sessioni di prove libere del venerdì del Mondiale di Formula 1. Si sono un pò mischiate le carte in gioco, l’unica conferma arriva purtroppo dalle Ferrari, conferme negative appunto.

Felipe Massa ha chiuso la seconda sessione di prove libere al 16° posto, solamente 2 posizioni davanti al compagno di squadra Raikkonen. Nella prima sessione, quella del mattino, le due Ferrari erano andate “meglio”, facendo segnare l’8° ed il 10° posto.

Leggermente in ombra le Brawn GP, mentre come sempre al venerdì il miglior tempo assoluto è quello di Nico Rosberg (1.33.3), su Williams, davanti alla Renault di Alonso.

Ron Dennis lascia il comando della McLaren

Ron Dennis è stato l’artefice del successo della scuderia di Formula 1 McLaren; da quando si è insediato al comando della scuderia inglese ha operato una trasformazione radicale, portando il team da piccola squadra di contorno ad attore protagonista del circus.

Ieri egli stesso ha annunciato di volere cedere il proprio posto, che è arrivato il momento di fornire una nuova guida dopo ventotto anni di monarchia illuminata. L’annuncio è stato fatto in occasione della presentazione del team e delle vetture 2009, le MP4-24, al quartiere genereale McLaren di Woking, nel Surrey.

Sotto la sua gestione alla guida delle McLaren si sono alternati alcuni tra i migliori piloti del mondo, alcuni diventati vere icone dell’automobilismo, l’indimenticato Ayrton Senna, Niki Lauda, Alain Prost, Mika Hakkinen e le giovani glorie Fernando Alonso e il neo campione del mondo Lewis Hamilton.