Nuova Vygor Opera

di Gtuzzi Commenta


Vygor, senz’altro sconosciuta ai più, è un nuovo marchio costruttore italiano che fa del suo punto di forza il fatto di realizzare delle vetture in via del tutto artigianale.
Questa nuova casa italiana è sorta negli ultimi mesi dello scorso anno e, fin dal primo momento, ha lavorato per rilasciare alcuni render di una vettura che ha preso il nome di Opera: dopo un anno, quel progetto sta per concretizzarsi realmente.
La nuova Vygor Opera non rappresenta una tipologia di SUV, visto che il marchio italiano è fiero di sottolineare come sia un’auto da inserire all’interno di una nuova categoria di auto, definita RUV (ovvero Racing Utility Vehicle).

FISKER KARMA PRODUZIONE SOSPESA
La nuova Vygor Opera verrà svelata in via ufficiale a partire dalla stagione primaverile del prossimo anno e la presentazione si svolgerà direttamente sul sito web del marchio italiano, www.vygor.it.
Ad ogni modo, aspettando la prossima primavera, questo nuovo marchio italiano ha preso la decisione di diffondere alcune caratteristiche dal punto di vista tecnico che supporteranno la nuova Opera.
Ad esempio, la nuova vettura del brand italiano potrà contare su un telaio a traliccio di tubi in acciaio Cr-Mo, ma anche su delle sospensioni indipendenti a doppio triangolo, mentre la trazione sarà quella 4×4.

PORSCHE 911 TARGA NUOVE FOTO SPIA DAL RING

La nuova Vygor Opera potrà contare sulla spinta del propulsore da 2 litri a benzina turbo, che avrà una potenza che potrà variare tra 300 e 400 cavalli in relazione all’allestimento che viene scelto. Anche l’abitacolo della vettura verrà personalizzato in base alle esigenze della clientela, anche se dobbiamo sottolineare come si tratti di un’auto a produzione limitata, dal momento che verranno realizzati solamente 150 esemplari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>