Ducati WDW: erano più di 65.000

di Redazione Commenta

Finito ieri il World Ducati Week, con ben 65 mila presenze.

La settima edizione del World Ducati Week si è concluso ieri a Misano con l’ennesimo pienone, con le presenze totali nei quattro giorni di oltre 65.000 ducatisti in estasi, così come Valentino Rossi, stregato dal popolo della casa di Borgo Panigale.


I numeri parlano di una presenza di 52 nazioni diverse proveniente da tutti i continenti, anche se il 70 per cento i presenti erano italiani.
La massima affluenza c’è stata nella serata di sabato che è culminata con la sfida su pista di tutti i piloti ducati. Otto i piloti: Valentino Rossi, Nicky Hayden, Troy Bayliss, Carlos Checa, Niccolò Canepa, Kuba Smrz, Sylvain Guintoli e Lorenzo Zanetti.

World Ducati Week 2012 ultimi giorni per I biglietti
Moto GP il futuro nella Ducati

La sfida era sulla gara di accelerazione in sella a delle potentissime Ducati DIAVEL Carbon, con una serie di qualificazioni e la vittoria finale di Troy Bayliss davanti al grande Valentino Rossi, certamente il più ammirato di tutti.
Poi tutti i piloti, la direzione e gli ingegneri più importanti sono andati a Riccione per il bagno di folla sul palco davanti a 10.000 spettatori estasiati anche per il concertone offerto dalle rock star ducatiste, che hanno visto i nomi storici del rock salire sul palco: Steve Jones (Sex Pistols) Duff Mckagan (Guns N’ Roses) Franky Perez (Pusher Jones) Steve Stevens (Billy Idol band), Billy Morrison (The Cult) Isaac Carpenter (Loaded). Presentatori Valerio Staffelli e la bellissima Anne Laure Bonnet. Dopo piu di 11 mila giri su pista e 66 mila foto scattate per ricordare l’evento, l’appuntamento è per la ottava edizione che si terrà tra due anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>