Mini Remastered, nuovo gioiellino realizzato da David Brown

di Gtuzzi Commenta

Mini Remastered

Il 2019 inizia con il botto? Per Mini senz’altro, visto che si tratta del sessantesimo anniversario da quando è stata proposta sul mercato questa vettura. Un modello che ha certamente modificato radicalmente il concetto di city car. Nel momento in cui fece il suo esordio, il 26 agosto del 1959, venne svelata con due differenti marchi, ovvero Austin e Morris, ma anche con due diverse denominazioni, ovvero Mini-Minor e Seven.

Mini Remastered, aspettando i festeggiamenti per il sessantesimo anniversario

Aspettando tutte le informazioni su come il marchio deciderà di rendere omaggio a questo storico appuntamento, adesso la scena è dominata dalla Mini originale degli anni Sessanta, frutto del grande lavoro svolto dalla David Brown, lanciata sul mercato ad un prezzo pari a 82 mila euro. Certo, il costo è alto, ma è un gioiellino che non può non far impazzire i collezionisti e appassionati.

Look tradizionale, ma la tecnologia è avanzatissima…

Questa Mini Remastered presenta una scocca originale, esattamente come i primi modelli lanciati sul mercato, associando un livello molto alto di tecnologia. Il look e lo stile sono quelli tradizionali, ma chiaramente non si può non notare la tecnologia attuale in tanti dettagli, come ad esempio i fari e gruppi ottici con illuminazione a led.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>