Mini Cooper SD confermata ufficialmente

di Alessandro Bombardieri Commenta

La Cooper SD propone il motore 2.0 common-rail turbodiesel da 143 CV e 305 Nm di coppia.

Mini ha confermato l’arrivo di una nuova versione diesel nella sua gamma, che diventerà la versione a gasolio più potente, cioè la Cooper SD.

La nuova Mini Cooper SD sarà lanciata sul mercato la prossima primavera ma sarà presentata ufficialmente all’inizio di marzo al Salone di Ginevra 2011.

La Cooper SD propone il motore 2.0 common-rail turbodiesel da 143 CV e 305 Nm di coppia (41 Nm in più della John Cooper Works), disponibile tra 1.750 giri/min e 2.700.

Il turbo di questo motore è a geometria variabile, sono incluse anche tecnologie come lo stop-start, il recupero dell’energia persa in frenata e lo sterzo elettroattuato. Il cambio sarà invece un classico manuale sei marce.

La versione SD sarà resa disponibile anche per Clubman, Countryman e Convertible.

La Cooper SD passa da 0 a 100 km/h in 8,1 secondi e raggiunge i 215 km/h, con consumi di 28 km/l ed emissioni di 114 g/km di CO2. Le versioni Clubman e Convertible passano da 0 a 100 in 8,6 secondi e 8,7 secondi rispettivamente, con consumi di 27 km/l circa per entrambe.

La Countryman SD sarà proposta nelle versioni sia a trazione anteriore che integrale. La trazione anteriore passa da 0 a 100 in 9,3 secondi, la trazione integrale in 9,4. I consumi della TA sono di 26 km/l, quelli della TI di 24,5.

Le modifiche estetiche riprendono molto quelle della Cooper S, con grossa presa dell’aria frontale e sul cofano, oltre allo spoiler.

Mini ha intenzione di proporre più in là anche un cambio automatico come optional sulle SD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>