GP Roma Formula 1 si riapre la polemica

di Alessandro Bombardieri Commenta

Si ritorna a parlare del Gran Premio di Roma di Formula 1 e non potevano mancare già le polemiche.

Si ritorna a parlare del Gran Premio di Roma di Formula 1 e non potevano mancare già le polemiche.

Luca di Montezemolo, il presidente della Ferrari, si è lasciato scappare una dichiarazione alla classica cena di fine anno coi giornalisti, che ha subito alzato un polverone.

Montezemolo ha detto che nel futuro della Formula 1 vede al massimo un Gran Premio all’anno per ogni Paese, non di più, inoltre ha aggiunto che il calendario è già troppo lungo così com’è (19 gare l’anno scorso) e le difficoltà economiche degli organizzatori sono eccessive.
Ovviamente una dichiarazione del generazione è stata percepita come una bocciatura per Roma, dal momento che in Italia si corre già a Monza. Dopo poco è intervenuto il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, il quale ha detto di aver parlato personalmente con Montezemolo, smentendo l’eventuale contrarietà del presidente della Ferrari alla corsa prevista all’Eur.

Il presidente Ferrari voleva esprimere la tendenza delle case costruttrici a non disputare più di un Gran Premio nazionale per ciascuno Stato, escludendo però un GP speciale come quello di Roma.

Tuttavia Stefano Domenicali, team principal Ferrari, in partenza per una riunione dell’associazione delle squadre a Londra, ha ribadito che la F1 va nella direzione di aumentare sempre il numero di nazioni presenti e tutti i team sono d’accordo su questo. Dunque secondo il pensiero dei team non sarà più possibile avere due gare nella stessa nazione.

Ora la palla passa a Ecclestone e alla Fia, mentre dal prossimo anno si andrà a correre anche in India e per il 2012 si parla anche di Mosca…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>