SmartGauge ed Ecoguide: Ford educa all’ibrido

di Gabriele Commenta

Che il futuro prossimo dell’auto sarà ibrido ormai è una certezza, tanti sono i modelli proposti dalle case costruttrici...

Che il futuro prossimo dell’auto sarà ibrido ormai è una certezza, tanti sono i modelli proposti dalle case costruttrici, che vedono soluzioni di abbinamenti di motori elettrici a motori benzina o diesel, e che dovrebbero entrare in produzione tra la fine del 2009 ed i primi mesi del 2010.

Uno dei problemi di adattamento principali, per chi passa da un’auto tradizionale ad una ibrida sarà quello della corretta gestione della parte elettrica, imparare gestirne l’autonomia e i tempi di ricarica.

Una interessante proposta arriva da Ford, che annuncia un sistema altamente tecnologico di strumentazione elettronica, che equipaggerà le prime berline ibride per il mercato americano, Ford Fusion (niente a che vedere con la Fusion europea) e Milan a marchio Mercury.

Il sistema è composto da due unità a schermi lcd ad alta risoluzione posti ai lati del tachimetro e vengono gestiti da due applicazioni, lo SmartGauge e l’Ecoguide. SmartGauge identifica il sistema di gestione delle batterie che alimentano il propulsore elettrico, dando al guidatore una visione chiara dei livelli, consumi istantanei, medi e autonomia residua;

Ecoguide è invece un coach virtuale che introdurrà l’automobilista al mondo dell’auto ibrida, insegnandogli come modificare lo stile di guida per ottenere la massima efficienza, in termini di consumi, dalla propria automobile.


Il sistema Ecoguide, in maniera molto simpatica mostrerà il livello di abilità del conducente, abilità intesa come efficienza, mostrando su uno degli schermi una piantina con le foglie.

Più cresceranno le foglie più il conducente sarà stato bravo a sfruttare le potenzialità della propria auto ibrida.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>