Super Tuning Brabus

di Redazione 1

Lo slogan della Brabus è decisamente sadico, “se chiedi quanto costa…non te lo puoi permettere”. Ma cinismo a parte, Brabus è senza dubbio il miglior...

Lo slogan della Brabus è decisamente sadico, “se chiedi quanto costa…non te lo puoi permettere”.

Ma cinismo a parte, Brabus è senza dubbio il miglior preparatore di auto di serie d’Europa.

Bodo Buschmann, assieme al suo ex socio Brakmann, ha iniziato nel 77 l’attività di tuner in Germania.

Modificando, all’inizio degli anni 90, le vecchie Mercedes W124, il cui solido telaio consentiva esperimenti anche estremi, Brabus ha raggiunto la notorietà anche al di fuori dei confini tedeschi; inanellando una lunga lista di record che è iniziata nel 1996 con il record di velocità per una berlina omologata, ben 330 km/h con una Mercedes E V12.

Oggi i marchi sui quali la produzione Brabus si basa sono Mercedes, Smart e Maybach.

La storia commerciale di Brabus è strettamente legata a quella della Mercedes, per ogni modello di punta prodotto dalla Stella, Brabus ne fa una versione estrema.

Un bell’esempio della sua produzione, tra l’altro decisamente ben riuscito, è la Rocket.




La base di partenza è la Mercedes CLS AMG, motorizzata con un V8 da 6.2 litri e 514 cv di potenza. Già una bella carta di presentazione, ma la mutazione genetica da CLS a Rocket ha dell’incredibile, la cilindrata rimane invariata, ma l’adozione di una doppia turbina e una “revisione” al propulsore, fanno raggiungere l’astronomica potenza di 730 cv per una velocità massima dichiarata di 366 km/h, limitata però elettronicamente a 350 km/h.

Se il prezzo per voi non è un problema…non leggete il prossimo rigo!

La Rocket è venduta a partire da 348.000 euro, salvo personalizzazioni extra richieste dall’acquirente.

Una curiosità, quasi tutte le Brabus su base Mercedes perdono la stella nella griglia anteriore.

Gabriele

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>