Notifica multa, da febbraio si inizierà a usare la posta certificata!

di Gtuzzi Commenta

Quella in arrivo si appresta ad essere una vera e propria rivoluzione per tutti gli automobilisti. Infatti, a partire dal prossimo mese di febbraio, la notifica multa verrà eseguita, in via prioritaria, mediante la casella di posta elettronica certificata. Quindi, tutti coloro che ne hanno a disposizione una, riceveranno la notifica della multa direttamente lì.

Notifica multa, novità entrata in vigore con il Decreto del 18 dicembre 2017

Si tratta di una novità che è stata introdotta da parte del Decreto Legge 69 del 2013. È entrata in vigore dopo che il Ministero dell’Interno ha emanato il Decreto del 18 dicembre 2017. Nel caso in cui la multa venga contestata subito, allora sarà proprio lo stesso trasgressore a comunicare il suo indirizzo di posta elettronica PEC a cui inviare la notifica.

Come funziona con la contestazione immediata

In caso contrario, ovvero quando la multa non viene contestata immediatamente, ecco che l’indirizzo mail verrà ricavata dai pubblici elenchi per le notificazioni e comunicazioni elettroniche. La sanzione si considererà notificata dal momento in cui viene generata la ricevuta di avvenuta consegna. Quindi, non importa che la mail sia stata letta piuttosto che semplicemente vista dal destinatario della multa. Una scelta probabilmente discutibile. Nel caso in cui non si possa inviare alcuna mail, allora verrà impiegato il tradizionale metodo postale, addebitando anche i correlati costi di notifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>