BMW M4 Cabrio al Salone di New York 2014

di Alessandro Bombardieri Commenta

Al Salone di New York 2014 fa il suo debutto la nuova BMW M4 Cabrio, versione scoperta con tetto rigido ripiegabile della M4, che con M4 Coupé e M3 berlina condivide il motore TwinPower Turbo 3.0 sei cilindri in linea, da 431 CV e 550 Nm.

Stando ai numeri rilasciati dalla Casa bavarese, per lo 0-100 km/h sono necessari appena 4,4 secondi, con il cambio doppia frizione a sette marce, mentre con il manuale sei marce di serie sono richiesti 2 decimi in più. La velocità massima è limitata elettronicamente a quota 250 km/h in entrambi i casi. BMW dichiara inoltre un consumo sul ciclo combinato pari a 8,7 l/100 km con il doppia frizione (9,1 l/100 km con il manuale) ed emissioni di CO2 di 203 g/km (213 con il manuale).

A distinguere questa M4 dalle altre Serie 4 Coupé ci sono il powerdome sul cofano, il doppio supporto dei retrovisori esterni e i passaruota maggiorati, i cerchi in lega fucinati da 18″ (o 19″ optional). Sulla M4 Cabrio (come su M3 e M4 Coupé) il cofano e le sezioni anteriori delle fiancate sono in alluminio, come altre parti del telaio stesso, per ridurre il peso totale (1.750 kg). L’albero di trasmissione e la centina che irrigidisce il cofano motore sono invece in carbonio. Il tetto si aziona in venti secondi, anche in movimento, fino a un massimo di 18 km/h.

BMW X4

Di serie sulla M4 Cabrio trovano spazio anche il differenziale sportivo M, i dischi freno con mescola dedicata (M Compound) ed il servosterzo elettromeccanico ad assistenza variabile, che propone le modalità Comfort, Sport e Sport+.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>