Bentley Continental Supersports

di Redazione Commenta

Una delle caratteristiche che catalizzerà l’attenzione di media e visitatori a Ginevra è..

Una delle stelle di Ginevra 2009 sarà senz’altro la Bentley Continental Supersports, l’auto più veloce mai realizzata dalla storica casa inglese.

Con la Supersports infatti Bentley realizza un modello più performante rispetto alla GT Speed, attualmente la più potente a listino.

Una delle caratteristiche che catalizzerà l’attenzione di media e visitatori a Ginevra è la possibilità della Continental Supersports di essere alimentata a bioetanolo. Una vera innovazione per il segmento delle automobili sportive ad alte prestazioni.


Le stime della casa rispetto l’efficienza di questo modello, in termini di emissioni inquinanti, parlano di un abbattimento del 70% di emissioni di CO2, quando alimentata a bioetanolo, rispetto l’alimentazione a benzina.

Dal punto di vista dello stile la Continental Supersports ribadisce il design delle ultime produzioni Bentley; un corpo vettura imponente con dettagli evidenti che lasciano intuire il temperamento sportivo dell’auto. I grandi cerchi in lega con pneumatici ribassati, l’assetto rigido e le griglie frontali in stile racing sono segni ineluttabili di grande sportività.

Le specifiche della meccanica sono di alto livello. Il V12 da 6.0 litri dispone di una doppia sovralimentazione ed eroga di 630 cavalli; la trasmissione abbinata al potente propulsore è la rapidissima Quickshift, che garantisce tempi di cambiata fulminei.


grazie ad un alleggerimento del corpo vetttura di 110 kg. rispetto alla GT Speed, la Supersports riesce ad impiegare solo 3.9 secondi per raggiungere da fermo il 100 km/h, la velocità massima è di 329 km/h. I bollori di questa esuberante lady inglese sono raffreddati da un impianto frenante con dischi carboceramici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>