Cantieri Baia Atlantica 78

di Gabriele Amodeo Commenta

Atlantica 78 è una imbarcazione open di 24.30 metri di lunghezza per un baglio di 6.03, quindi una tra le più..

Nel napoletano operano numerosi e prestigiosi cantieri, che rappresentano una fetta consistente dell’eccellenza italiana nella realizzazione di imbarcazioni da di porto prestigiose. Uno dei cantieri partenopei che si è messo spesso in risalto per la qualità, l’innovazione e la bellezza delle proprie imbarcazioni è il cantiere Baia, che si trova nei pressi dell’omonimo porto noto fin dai tempi degli antichi romani che vi rimessavano le loro navi.

Tra i modelli di punta della produzione dei Cantieri Baia merita di essere trattato l’Atlantica 78, una interpretazione superlativa dell’open di concezione mediterranea.

Atlantica 78 è una imbarcazione open di 24.30 metri di lunghezza per un baglio di 6.03, quindi una tra le più grandi della categoria e che si distingue per la linea di impostazione classica stemperata da soluzioni innovative e moderne. E’ una barca estremamente veloce, la sua carena a V profonda e le eliche di superficie riescono a sfruttare gli oltre 4000 cavalli, sviluppati dai due MTU 16V 2000 M91, e farle raggiungere l’eccezionale velocità di 48 nodi, praticamente irraggiungibile da buona parte della concorrenza.

La linea è estremamente filante e slanciata, con il pozzetto e il parabrezza molto arretrati che lasciano grande spazio alla zona prendisole. Gli interni sono altamente personalizzabili e adattabili ai gusti e alle esigenze dell’armatore.

Una configurazione tipo è quella che prevede 4 cabine ospiti con 4 locali bagno annessi più la zona living e gli alloggi per l’equipaggio. Ma è una delle tante interpretazioni che possono essere date ad una Atlantica 78, che nasce e si sviluppa attorno alle preferenze e scelte dell’armatore che sceglie di acquistare un gioiello della cantieristica italiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>