Fomm, una citycar elettrica per affrontare le strade allagate

di Gtuzzi Commenta

Nel 2014 era stato svelato un prototipo, ma non era ancora funzionante del tutto. Adesso, invece, le cose sono cambiate completamente. Hideo Tsurumaki, infatti, un ex progettista che lavora per la Toyota nel 2011 aveva dovuto affrontare tutti i danni e le conseguenze derivanti dallo tsunami che si era abbattuto sul Giappone. Ebbene, adesso ha tolto i veli alla sua nuova auto elettrica Fomm.

La citycar elettrica Fomm si muove anche con le strade allagate

L’idea che sta alla base di Fomm è veramente innovativa. Si tratta di un’auto elettrica di ridotte dimensioni a quattro posti spinta da un motore del tutto elettrico. Inoltre, ha la particolare capacità di riuscire a muoversi senza alcun problema anche nel caso in cui le strade si dovessero allagare. E si tratta di un fenomeno che in Giappone non capita poi tanto di rado.

Autonomia di 160 chilometri

Questa citycar elettrica Fomm è stata realizzata in Thailandia. Fa parte di un progetto che mira ad arrivare alle 10 mila unità prodotte nel primo anno. Si tratta di una vettura a tre porte, ma con la possibilità di ospitare fino a quattro persone. La motorizzazione elettrica consente di toccare una velocità massima pari a 80 km/h. L’autonomia, invece, è pari a circa 160 chilometri. No, scordatevi la definizione di veicolo anfibio per questa vettura, dal momento che non può contare sulla presenza di un sistema di propulsione in navigazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>