IFR Aspid più velenosa della Viper?

di Redazione Commenta

Una peculiarità, il telaio, costruito con l’utilizzo di alluminio e carbonio, ha ottenuto l’omologazione per le gare su pista..

Altra esclusiva del Motor Show di Londra è la spagnola Aspid della IFR Automotive, giovanissima factory che da cinque anni si è lanciata nel progetto di una automobile estrema, nello spirito e nelle prestazioni.

Ed ecco che viene fuori la Aspid, guardandola con sufficienza o con occhio non “esperto” la si potrebbe definire un giocattolone per adulti mai cresciuti, ma chi la sa lunga avrà un flashback e ritroverà nelle sue linee una vaga somiglianza con la Lotus-Catheram Seven che ha scritto discrete pagine nel mondo dell’automobilismo.



Lo stile effettivamente è molto british, con queste ruote fuori dal corpo macchina che saltano subito all’occhio e un altezza da terra ridottissima. La Aspid è stata costruita facendo largo uso della fibra di carbonio tanto che il peso complessivo a secco della vettura è di appena 700 kg., la linea è a “siluro” molto filante e con un cx molto basso.

Decisamente strani i gruppi ottici anteriori con proiettori dalla particolare forma a semaforo. Se l’aspetto un po’ da cartone animato ha suscitato una qualche ilare critica il quadro prestazionale vi riporterà tra i ranghi e vi farà sentire piccoli piccoli. Sotto il cofano pulsa un motore benzina di 2.000 cc turbocompresso di origine Honda (Type R!) che opportunamente ritoccato sviluppa ben 400 cv. Questo propulsore permette alla Aspid di accelerare da 0 a 100 in 2.8 secondi e da 0 a 160 in 5.9, un tempo di poco superiore alla Bugatti Veyron (5.5) ma che ne lascia dietro davvero tante. La velocità sarà limitata a 250 km/h, forse per evitarle il decollo.

Una peculiarità, il telaio, costruito con l’utilizzo di alluminio e carbonio, ha ottenuto l’omologazione per le gare su pista, questo potrebbe presagire un possibile campionato monomarca come avvenne per la Catheram.

Il prezzo orientativo di questa particolare auto è a partire da 95.000 euro escluse personalizzazioni.

Gabriele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>