Aston Martin One 77

di Gabriele Commenta

Di questa auto abbiamo già parlato in due occasioni la prima volta quando è stato presentato il progetto..

Una lunga attesa carica di aspettativa ha anticipato la prima foto, quasi, ufficiale del nuovo esclusivo modello di punta della casa britannica Aston Martin, la One 77.

Di questa auto abbiamo già parlato in due occasioni la prima volta quando è stato presentato il progetto e la casa inglese ha rilasciato il primo pozzetto, un enigmatico rendering, e la seconda volta sempre a seguito di una concessione grafica che ritraeva una vista dei tre quarti posteriori del modello.


Allo scorso salone dell’auto di Parigi, Aston Martin ha giocato d’astuzia, portando allo stand il concept, ma scoprendo soltanto uno spigolo anteriore del prototipo facendo accrescere ulteriormente l’aspettativa su questo nuovo modello. Oggi è saltata fuori una foto di provenienza sconosciuta e che promette di essere la versione pressoché definitiva della One 77.

La foto sembra abbastanza manipolata al computer e mostra una auto dal frontale piuttosto malinconico, con le due prese d’aria che sembrano due lacrimoni che scendono dai fari. Comunque grintosa, con l’ampia calandra nella tradizionale sagoma Aston Martin e le profonde nervature sopra il cofano motore. Le fiancate le avevamo già appressate per il loro movimento nell’ultima foto diramata ai primi di ottobre.



La foto era corredata da qualche indiscrezione sul motore che equipaggerà la One 77, un immenso V12 da ben 7.3 litri che dovrebbe erogare una potenza superiore ai 700 cavalli che abbinato al telaio in fibra di carbonio monoscocca, che rende l’auto leggera facendola pesare circa 1.500 chilogrammi, dovrebbe attestare questa belva tra le auto di serie più potenti e prestazionali.
Cosa possiamo fare se non aspettare i saloni 2009 per scoprire ulteriori dettagli su questo nuovo sogno a quattro ruote.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>